Per acquistare
i miei libri sul fundraising

Per Valerio scrivere significa diffondere la pratica quotidiana per far sì che il fundraising divenga sempre più una cultura di tutti i professionisti e dei volontari delle aziende nonprofit e sempre meno una moda di passaggio imposta o una cultura di "èlite".

Nei suoi libri Valerio cerca di trasmettere quello che ha imparato dalla realtà e di rendere metodologiche le esperienze fatte, al fine di contribuire allo sviluppo della cultura del fundraising in Italia.


Se vuoi acquistare direttamente on-line i libri di Valerio Melandri, utilizza i link che trovi in corrispondenza del libro che preferisci. Se, invece, vuoi inviare un tuo commento sul libro, scrivi a valerio.melandri@fundraising.it

Ecco la lista dei libri scritti o curati da Valerio Melandri, con un suo commento personale.
Manuale di fundraising. Fare raccolta fondi nelle organizzazioni nonprofit e negli enti pubblici
di Valerio Melandri - 2012, Collana Maggioli-Philanthropy, Maggioli Editore

Ecco il mio nuovo Manuale di fundraising. Uscito qualche mese fa, il testo rappresenta un punto di partenza fondamentale per chi vuole fare raccolta fondi. Non solo teoria! All'interno del testo, infatti, troverete numerosi casi pratici, indicazioni concrete ed esempi per avviare e/o sviluppare al meglio la vostra attività di fundraising. Un testo di cui sono particolarmente orgoglioso, poiché riunisce insieme tutti gli aspetti principali del fundraising e analizza, in modo assolutamente imparziale, gli strumenti più utili per la raccolta fondi in Italia.


Raggiungere l'eccellenza nel fundraising. L'audit come strumento per migliorare la raccolta fondi
di Valerio Melandri, Guy Mallabone, Ken Balmer - 2012, Collana Maggioli-Philanthropy, Maggioli Editore

Un libro che ho realizzato insieme a due grandi esperti internazionali di fundraising, Guy Mallabone, Presidente della canadese Global Philanthropic Inc., e Ken Balmer, fondatore di Rethink (West) Inc. La finalità del testo è quella di aiutare le organizzazioni nonprofit italiane a trasformare un programma di fundraising da "buono" a "eccellente" e ad aumentare così la capacità di raccolta fondi. Un testo fondamentale, dunque, per chi vuole migliorarsi e raggiungere l'eccellenza nella raccolta fondi.


Manuale per la ricerca dei volontari. Persone al servizio di una buona causa
di Valerio Melandri - 2012, Collana Maggioli-Philanthropy, Maggioli Editore

Il testo Manuale per la ricerca dei volontari è una versione aggiornata e rivista del mio precedente libro, Donatori di tempo, uscito nel 2011. Dato il grande successo ottenuto dal testo lo scorso anno e le numerose richieste, ho pensato di potenziare il volume facendolo rientrare all'interno della nuova collana editoriale nata dalla collaborazione tra le case editrici Edizioni Philanthropy e Maggioli Editore. Un libro che vi consiglio assolutamente per capire come gestire e valorizzare i volontari, risorse fondamentali per le organizzazioni nonprofit.


Libertà di fundraising
di Valerio Melandri - 2011, Edizioni Philanthropy

Retribuzioni basse, riduzione del rischio, mancata visione di lungo termine, restrizioni nell’uso di pubblicità e marketing, valutazione delle performance in base ai costi generali: queste sono solo alcune delle costrizioni a cui il nonprofit italiano oggi è sottoposto. Per superarle, dobbiamo trovare il coraggio di cambiare mentalità, dobbiamo definire un nuovo paradigma etico premiando coloro che ottengono più risultati e non coloro che spendono meno. Un piccolo libro che ci aiuta a vedere i grandi limiti e le grandi opportunità del nonprofit.


I costi del fundraising. Misurare e valutare le performance nella raccolta fondi
a cura di Philanthropy Centro Studi - 2010 Edizioni Philanthropy

Questo piccolo manuela è senza dubbio una guida di fondamentale importanza per verificare il successo delle campagne di raccolta fondi e per fare un benchmark con le altre organizzazioni nonprofit al fine di migliorare efficienza ed efficacia delle politiche di fundraising. Un testo realizzato da Philanthropy Centro Studi sotto la mia direzione.


Direct mail per il fundraising
di Mal Warwick, edizione italiana a cura di Valerio Melandri - 2009, Edizioni Philanthropy

Il volume rappresenta tutto ciò di cui un fundraiser ha bisogno per scrivere lettere di successo e ottenere così la fiducia dei donatori. Scrivere in modo efficace non è semplice, tuttavia questo libro si può definire una vera e propria cassetta degli attrezzi con tecniche, idee ed esempi concreti.


Il Fundraising in Italia: storia e prospettive
di Bernardino Farolfi, Valerio Melandri - 2008, il Mulino

E' un libro che abbiamo scritto insieme ad un gruppo di docenti dell'Università di Bologna e ad alcuni ricercatori. Seppure il tema non sembra essere utile a chi deve svolgere l'attività "pratica", "operativa" di raccolta fondi, il libro credo contenga degli spunti realmente interessanti perchè fa capire come noi italiani eravamo un popolo capace di donare e specialmente di raccogliere fondi. Purtroppo il troppo interventismo statale ha un po' "addormentato" le capacità delle aziende nonprofit di raccogliere fondi e il risultato si vede specialmente qualche decennio dopo il secondo dopoguerra. Ve lo consiglio perchè la lettura non è mai noiosa, anzi ci possono essere spunti per "copiare" idee di raccolta fondi che vengono direttamente dal..Medioevo.


La campagna di raccolta capitali
di Marilyn Bancel, edizione italiana a cura di Valerio Melandri - 2007, Edizioni Philanthropy

Descrive le fasi preparatorie della campagna di raccolta capitali e si rivolge ai professionisti del fund raising con ruoli dirigenziali all’interno di aziende nonprofit, ma anche ai segretari generali, a cui spetta il compito di lavorare sui punti di forza delle aziende. Può essere di aiuto anche ai volontari che desiderino essere informati su ciò che accade prima che abbia inizio una raccolta di capitali, per poter partecipare attivamente e dare più forza all’azienda. Il libro è ricco di strumenti operativi che sono comunque utili a tutti coloro che operano all’interno di aziende nonprofit.



Promuovere una fondazione dedicata alla raccolta fondi
di Edward C. Schumacher, edizione italiana a cura di Valerio Melandri - 2007, Edizioni Philanthropy

Un libro che varia dal teorico al pratico e che chiarisce come e se la strategia di una organizzazione nonprofit destinata a creare un fondo o una fondazione sia la più adatta per i bisogni, le necessità e le potenzialità di raccolta fondi della medesima.


Chiedere e ottenere grandi donazioni
di Suzanne Irwin-Wells, edizione italiana a cura di Valerio Melandri - 2007, Edizioni Philanthropy

Un libro di cui ho curato l'edizione italiana che è ora pubblicata nella collana Fare fund raising di Edizioni Philanthropy. L'adattamento non è stata una semplice traduzione ma un lavoro lungo e non facile di tradurre molte esperienze troppo inserite nel contesto statunitense all'interno della realtà odierna del fundraising italiano. Ne è uscito un manuale, anche questo pratico e non teorico, che insegna a raccogliere grandi donazioni, indipendentemente dal settore in cui si lavora.


Sviluppare il caso per la raccolta fondi
di Timothy L. Seiler, edizione italiana a cura di Valerio Melandri - 2007, Edizioni Philanthropy

Anche di questo testo ho curato l'edizione italiana, operando un impegnativo adattamento al contesto italiano e ripulendo così il testo dagli esempi troppo orientati al fundraising "made in USA". Questo manuale pratico insegna la vera base del fundraising, spiegando come costruire il caso per la raccolta fondi, ovvero uno dei passi fondamentali per iniziare il processo di raccolta fondi. Un libro che sono certo potrà contribuire, come la collana Fare Fundraising di Edizioni Philanthropy, allo sviluppo del fundraising in italia.



Telemarketing sociale
di Giuseppe Chionetti, Valerio Melandri - 2007, Edizioni Philanthropy

Un libro che ho scritto con il collega Giuseppe Chionetti e che rappresenta il primo manuale pratico dedicato alle modalità di utilizzo del telefono come strumento efficace di raccolta fondi. Non esistono altri manuali di questo tipo, specifici per il fundraising e il nonprofit, in commercio: un lavoro che oserei definire pioneristico (non a caso ho fondato una casa editrice solo per pubblicare libri pratici sul fundraising) e dove potrete trovare una guida all'utilizzo del telemarketing sociale sia per neofiti che per esperti che desiderano perfezionare le tecniche e le applicazioni.



Materiali per un corso di fund raising
di Valerio Melandri - 2007, Edizioni Philanthropy

“Materiali” è il modo in cui i miei collaboratori chiamano amichevolmente questo libro. Si tratta di un libro-dispensa, che ho voluto realizzare non per distribuirlo in libreria, ma come accompagnamento ai mie corsi di formazione sul fundraising che tengo spesso in giro per l’Italia. “Materiali” quindi non è un libro da leggere, ma una serie di schede e liste di cose da fare (estremamente pratiche e semplici) per affrontare il fund raising…appena fuori dal corso. Nel corso degli anni, ho raccolto esempi, schede, lettere, gobbi di telefonate della mia decennale attività di consulenza e li ho messi insieme in un testo unico rilegato e graficamente molto piu’ leggibile. Leggere Materiali da solo senza aver fatto il corso in fund raising o senza accompagnarlo alla lettura di un libro più metodologico (ad es: Il libro del fund raising) può essere utile, ma non è consigliato.


Un uomo libero. Tracce della vita di Leonardo Melandri
di Valerio Melandri - 
2007, Edizioni Philanthropy

Ho scritto questo testo nell’estate del 2005 e l’ho messo via in un cassetto. Ogni tanto lo ritiravo fuori, ne correggevo alcune parti e lo rimettevo via. Man man che al dolore e al rimpianto si sostituiva un sereno e “lieto” ricordo del babbo, la prosa si scioglieva e il testo diventava più allegro (nel senso di “leggero”). Non avevo intenzione di pubblicarlo ma di stamparne poche copie da dare ai parenti. Poi l’ho dato a mia moglie Elisabetta (alla quale mio padre era particolarmente legato, forse per una gratitudine per essersi presa me…) e a mio fratello Roberto (il capofamiglia), per una lettura. Mi hanno detto “Avanti, avanti.. pubblica!”. L’ho spedito al Sen. Mancino (che fu collega al Senato di mio padre, prima di diventare Vice-Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura), il quale mi ha fatto una lunga telefonata per dirmi che dovevo pubblicarlo assolutamente e che lui avrebbe scritto una sua nota. Cosa che ha fatto, con grande velocità e passione. Avevo il terrore, non lo nascondo, di passare per quello che vuole “impadronirsi di qualcuno”, mentre il mio obiettivo era proprio l'opposto: “regalarlo” a tutti. Con la sua vita, mio padre, mi ha insegnato a “fare le cose, ma non mettersi mai alla ribalta”, quindi non sarebbe stato certo un bel servizio. Non so se ci sono riuscito.


Trovare lavoro nel nonprofit
di Gianni Solfrini, Valerio Melandri - 2007, Edizioni Philanthropy

Trovare lavoro nel nonprofit aiuta a capire le professioni e a ottenere il lavoro desiderato. La Parte I descrive le professioni del nonprofit che si possono andare a ricoprire (divise anche per settore). La Parte II aiuta nella ricerca e nell’ottenimento del lavoro: come cercare le aziende nonprofit in cui poter lavorare e come contattarle, in che modo scrivere il curriculum vitae e la lettera di presentazione, come superare la selezione (colloquio di lavoro, ma anche test e dinamiche di gruppo).


Accountability nelle aziende nonprofit
di Valerio Melandri - 2005, Guerini e Associati

Questo libro, frutto di un lungo lavoro di ricerca, tratta il tema dell’accountability nelle aziende nonprofit. Riporto la bella recensione che ne ha fatto Vita Nonprofit Magazine nel numero dell’8 luglio 2005: “Crescono le aziende nonprofit e cresce la necessità di rispondere alla diffidenza del pubblico. Con strumenti efficaci e anche legali. Qui è la differenza tra responsibility e accountability: mentre la responsabilità può anche essere definita in modo informale, ed è assunta ma non rendicontata, l'accountability è un sistema formale per la verifica delle responsabilità assunte, un far di conto che è anche un fare i conti. Cioè un fatto intrinsecamente relazionale verso i propri stakeholder. Analisi, modelli, prospettive."


Il libro del Fund Raising: etica strategia e strumenti della raccolta fondi
di Henry Rosso, Eugene Temple, Valerio Melandri
 - 2004, Etas Rizzoli

Questo libro è quello nato per primo nella mia testa, oltre 10 anni fa, quando mi trovavo negli Stati Uniti. Le condizioni economiche e le case editrici italiane non mi hanno permesso allora di realizzare questo sogno (portare Henry Rosso alla portata di tutti gli italiani, non solo di quelli che leggono l’inglese) ma oggi si è finalmente realizzato. Questo libro è sicuramente il più bello, completo, chiaro e metodologico che sia mai stato scritto sul fund raising. Lo posso dire a voce alta senza incorrere in peccato di immodestia, infatti il lavoro che ho fatto io è stato quello di italianizzarlo e di renderlo adatto al territorio italiano, curando personalmente (insieme alla bravissima Sabrina Fusari) la traduzione, e inserendo alcuni capitoli specificatamente pensati per il fund raising in Italia. Henry Rosso (e il suo primo e più importante allievo Eugene Tempel) rimarrà nella storia come il fondatore degli studi moderni sul fund raising, e aver avuto l’incarico di tradurre e riadattarne il testo per il mercato italiano, è un grande onore.


Fundraiser: professionista o missionario? Storia e futuro di una figura chiave del non profit
di Giorgio Vittadini, Valerio Melandri
 - 2004, Guerini e Associati

Giorgio Vittadini (professore ordinario di statistica all’Università Bicocca di Milano e uomo fortemente impegnato nel sociale e nello sviluppo del mondo nonprofit in Italia) ed io, ci siamo dedicati con grande impegno a questa ricerca (la prima mai realizzata in Italia) che vuole raccontare la figura del fundraiser in Italia. Io ho realizzato tutta l’impostazione della ricerca sulla base della mia conoscenza del mondo del fundraising, mentre Giorgio Vittadini ha realizzato l’analisi statistica (con notevole maestria, vista la grande mole di dati prodotti).


Fund raising per le organizzazioni nonprofit
di Alberto Masacci, Valerio Melandri - 
2004 (seconda edizione), Il Sole 24 Ore

Il primo libro sul fund raising che ho scritto, di cui Il Sole 24 Ore, avendo visto l’enorme successo (oltre 4000 copie vendute) ne ha voluto ristampare una seconda edizione proprio nel 2004. Il libro è nato nel 2000, in un mondo decisamente diverso e in un contesto di fund raising assai diverso da quello odierno. Quindi ormai è un po’….datato, ma comunque da leggere (magari in seconda battuta) per alcuni spunti inossidabili e sempre validi.


Orientamento e self-marketing
di Gianni Solfrini, Valerio Melandri
 - 2004, d.u.press edizioni

Oltre alla mia attività di fundraiser e di docente universitario, la Facoltà di Economia mi ha affidato un incarico istituzionale, in quanto professore, ovvero quello di creare il servizio carriere (careers service) per aiutare gli studenti ad incontrare il mondo del lavoro. Insieme all’amico Gianni Solfrini, direttore del servizio carriere, di cui io sono il supervisore in qualità di docente, ho realizzato la raccolta (comprensiva di cd-rom) di tutte le slide (e qualcuna in più) dei seminari che svolgo presso la facoltà sulla ricerca del lavoro. Ogni singola slide è commentata, con un sintetico ma ragionevole commento, allo scopo di rendere replicabile l’esperienza dell’orientamento. Si tratta quindi di un volume per consulenti e per un auto-orientamento degli studenti al mondo del lavoro. Il libro non è più disponibile, ma ci sono testi altrettanto validi pubblicati da Edizioni Philanthropy, come Talento al lavoro.


People raising, manuale pratico per la ricerca di volontari
di Suzanne Ellis, Valerio Melandri
 - 2003, Carocci editore 
(Uscito nel 2002 in inglese con il titolo Volunteer Recruitment and Membership Development Book, Energize Book, San Francisco)

Anche qui si tratta di una collaborazione internazionale. Stavo ricercando un volume per aiutare a raccogliere volontari e non sapevo dove rivolgermi, così mi sono imbattuto in Susan Ellis, un’autrice chiara, semplice e mai scontata, esperta di raccolta volontari (people raising) con cui è iniziata una collaborazione, dapprima di tipo consulenziale, e poi scaturita in questo libro, a cui sono molto affezionato. Sebbene il testo sia davvero utile, purtroppo però non è andato molto bene sul mercato italiano. Peccato. Probabilmente era fin troppo avanti ed è uscito in un momento in cui non era ancora così sentita la nessità di raccogliere volontari.


Capire il lavoro, inventare il lavoro, prosperare con il lavoro
di Gianni Solfrini, Valerio Melandri - 
2003 (seconda edizione), d.u.press edizioni

Un libro fondamentale per capire come la penso in tema di ricerca del lavoro e di orientamento. Ne feci una prima edizione da solo qualche anno fa e ora, grazie all’aiuto di Gianni Solfrini, abbiamo realizzato una seconda edizione, molto più adeguata e completa. Il libro è stato un vero e proprio successo editoriale, considerato l’argomento, viste le oltre 6000 copie vendute.


Viaggio nel fund raising: casi di successo nella raccolta fondi in Italia
di L. Mambelli, R. Sapignoli, E. Zanelli, V. Melandri
 - 2003, Monti Editore

Questo libro è nato dall’idea che è necessario incominciare a studiare il nuovo fund raising, i protagonisti del fund raising, il mondo del fund raising e verificarne direttamente metodologie, attitudini, tendenze, professionalità. È l’esito di una ricerca, condotta da Philanthropy Centro Studi, sui fundraiser professionisti che è stata pubblicata nel volume “Fundraiser: professionista o missionario?”: inizialmente non era nelle mie intenzioni fare un libro del genere, ma dopo aver sbobinato tutte le interviste e averle rilette ci siamo accorti della grande ricchezza che avevamo tra le mani. Vere e proprie testimonianze dalla “strada”, reali, concrete, pratiche e fortemente motivanti.


Non profit e cooperazione in biblioteca
di Valerio Melandri
 - 2001, Centro di Documentazione Internazionale AICCON, Forlì

Nel 200,1 in pieno fervore di iniziative editoriali sul nonprofit, proposi ad Aiccon con cui collaboravo, di fare una raccolta bibliografica di tutti i testi, gli articoli e i volumi sul nonprofit e la cooperazione trovabili in Biblioteca. Il libro andò molto bene e pur essendo ormai superato (in questi anni sono usciti decine e decine di volumi non catalogati) rimane una fotografia importante per capire l’evoluzione del mondo nonprofit in Italia.


I criteri di erogazione delle fondazioni di origine bancaria
di Valerio Melandri
 - 2001, Quaderni della Spisa, Bologna

Una tesi di laurea di un gruppo di studenti all’interno del Master Spisa di Bologna. Venne talmente bene che il Master mi chiese, ed io volentieri autorizzai, di pubblicarlo come un volume a se'. Molto pratico e utile, anche se forzatamente, ancora un po’ naïf.


Liberare il lavoro. Gestire risorse umane nel non profit
di Francesco Orioli, Valerio Melandri
 - 2000, Monti Editore

Un libercolo (si tratta di poche pagine), forse più un denso articolo che un saggio vero e proprio, nato dal discutere, insieme al consulente Mac Kinsey, del problema del lavoro e della sua motivazione. Molto più opera sua che mia, Orioli Francesco, lo ha reso anche la sua tesi finale presso la scuola superiore del collegio d’eccellenza Sant’Anna di Pisa (la famosa “Normale di Pisa") di cui è stato uno dei migliori studenti. Una bella esperienza di lavoro insieme.


Il management delle organizzazioni non profit
di David E. Mason, Valerio Melandri
 - 1999, Maggioli Editore

Il primo, e decisamente il più importante per la mia carriera, volume sul tema del management delle organizzazioni nonprofit. E’ di fatto la mia tesi di laurea americana, fortemente riadattata per il territorio italiano. Nel 1999 usare la parola management nel mondo nonprofit era non dico un’offesa ma quasi. Nessuno aveva mai sentito parlare di pianificazione, strategia, variabili soft, gestione risorse umane, mission, marketing e persino fund raising. Un libro che ha venduto tantissimo e che è stato molto letto, anche e soprattutto per il suo precorrere i tempi. 
Mason, lo ricordo come un maestro e collaboratore davvero di grande paternità e amicizia e con lui ho passato intere giornate a discutere il da farsi ed ogni singola frase del volume. Un libro ormai esaurito, e anche un po’ datato, ma che vale la pena sfogliare.


Gestire una associazione
di Valerio Melandri
 - 1999, Fenacom, Roma

Una prima sintesi del volume di cui sopra, realizzata ad hoc per la Fenacom, l’organizzazione della Confcommercio, con cui ho svolto un lavoro di consulenza. Un libretto che è rimasto un buon bignami per la gestione manageriale della raccolta fondi.


Paradossi aziendali. Nuove idee dal mondo non profit
di Valerio Melandri
 - 1998, Monti Editore

Appena tornai a casa dall’America, avevo in mente alcune idee, sviluppate soprattutto in sede di tesi di laurea americana, che provai a mettere nero su bianco. Il prof. Ardigò, uno dei più famosi sociologi del tempo, lo lesse e ne trasse un’impressione talmente positiva, da volerne scrivere l’introduzione. Rimane ancora un grande onore aver avuto l’introduzione del prof. Ardigò in un libro (opera prima sul tema del management aziendale nonprofit) di un giovane ricercatore quale ero al tempo.


Capire il lavoro, inventare il lavoro, prosperare con il lavoro
di Valerio Melandri - 
1997 (prima edizione), edizioni Nautilus

La prima edizione del libro di cui ho parlato prima: fondamentale per capire come la penso in tema di ricerca del lavoro e di orientamento.


Che cos’è un Careers Service
di Valerio Melandri
 - 1997, Università di Bologna - Fondazione Ceur

Per descrivere al meglio come si costruiva e quali cose andavano fatte per realizzare un Careers Service, realizzai questo piccolo libretto che venne distribuito a tutti coloro che partecipavano alle nostre riunioni presso il Careers Service di Bologna.


Brooklyn-Manhattan andata e ritorno
di Valerio Melandri
 - 1996, Il Ponte Vecchio

Il mio primo libro, decisamente quello a cui sono più affezionato e legato. È il racconto dei miei anni passati a New York... è il racconto semi-serio dei miei tre anni splendidi, terribili, drammatici e scherzosi della mia vita passata fra Brooklyn (dove abitavo) e Manhattan (dove studiavo). Un diario-non diario, una raccolta di lettere e di impressioni, piene di sincerità e di ingenuità sul mondo americano.