Grazie Vanessa!

Oggi ho finalmente ricevuto il suo manuale sul Fundraising. Ma lo sa che è proprio vero quello che ha detto a lezione lo scorso 28 marzo a Roma?

Acquistate il libro e sarete felici!

Ecco la foto dimostrazione con tanto di sorrisone! Grazie Vanessa!!

https://libro.fundraising.it/ Fate come lei e migliorate subito la vostra onp!

Il fundraising mi ha aperto alla vita e mi ha fatto sentire che valeva la pena lavorare per qualcosa

Buona parte di quello che sono lo devo al fundraising.

Il grande merito che riconosco al fundraising, è stato quello, in un certo senso, di avermi aperto alla vita. Farmi sentire che valeva la pena lavorare per qualcosa.

Mi ha fatto prendere coscienza della bellezza dei doni che la vita mi aveva dato. E’ come se prima di scoprire il fundraising ero come un film muto e in bianco e nero, e dopo aver scoperto il fundraising, la mia vita è diventata un film a colori con il sonoro.

Dalla scoperta che il fundraising è stato per me, di me, poi è arrivato il dono di capire quello che gli altri erano per me.

In fondo il

Leggi tutto

In giro per Nairobi

Vado a correre un po’. Di mattina presto, passo vicino alle case del quartiere di Nairobi dove vivo e vedo tante piccole baracchine (ne ho fotografate 2 ma ce ne sono centinaia). Chiedo cosa sono.

Si tratta di piccole guardiole dove le guardie private si mettono dalle 6 di sera alle 6 del mattino per controllare la casa e difenderla dai banditi. Le case sono tutte con filo spinato e filo elettrico.

Bisogna vivere sotto scorta se hai un minimo di denaro (e non c’è bisogno di essere ricco, ma solo avere da mangiare ogni giorno).

E Nairobi non è certo la città più povera del Kenya.

In Africa a vedere scuole costruite con i fondi raccolti in Italia

In auto mi portano a vedere scuole costruite con la raccolta fondi dall’Italia e incontro decine di donne che camminano dritte, e portano il loro carico con un equilibrio eccezionale….!

Ecco le scuole che ho visitato: una scuola superiore, una elementare e un asilo.

Ma per arrivarci chilometri di strada sterrata (dire che è sterrata è un eufemismo)…

Prima notte in Africa….

Prima notte in Africa.

Si dorme sotto la tenda zanzariera per evitare l’attacco delle zanzare…non è un film. E chi non ce l’ha? Da rifletterci.

Stamattina inizio il mio giro di appuntamenti, scuole professionali, licei, scuole elementari, opere missionarie.

Vediamo.

Il fundraising che funziona mette il donatore al centro della scena

Un mio studente (Pietro Tallerico) mi manda due foto bellissime di fundraising politico!! il PCI di una volta….altri tempi!

Ecco la nostra risposta a chi vuole privare delle sedi le organizzazioni sociali.

Nomi, cognomi e importo della donazione, divisi per uomini e donne e per i giorni del mese in cui è stata fatta la raccolta (tutti!). Per ogni giorno è indicato il progressivo di quanto raccolto. Chissà se questo dato l’hanno reso pubblico solo alla fine…

E poi: Il Partito è grande perchè è fatto di uomini come voi.

Avevano già intuito l’importanza di mettere il donatore al centro della scena?

Come disse quel filosofo ed economista tedesco dell’800, Fundraisers di tutto il mondo: unitevi!

Adesso, parafrasando, diremo: lavoratori di tutto il mondo: donate!

 

La donazione è la frontiera del consumismo! Oltre non si può andare

Più vado avanti e più mi rendo conto che la raccolta fondi è potenzialmente infinita. Non si finisce mai.

Perchè se voi acquistate un’auto ha un prezzo. Anche l’auto più costosa del mondo non può essere venduta a un prezzo infinito. E così per qualunque altro prodotto. Mentre nella donazione non c’e’ limite. E’ potenzialmente infinita. Abbiamo a che fare con l’unico prodotto al mondo che non ha prezzo.

La donazione è la frontiera del consumismo! Oltre non si può andare.

Non esiste nessun prodotto al mondo che non ha prezzo, come la donazione. Ma vi rendete conto che bello???? Un lavoro infinito? Ma chi ce l’ha? Nessuno!!! Tranne i fundraiser!

Questo ed altro ho provato

Leggi tutto