Novità introdotte in materia di deducibilità delle erogazioni liberali Legge 80/05

Avvicinandosi la scadenza di fine anno, è bene rissumere le novità introdotte nel 2005 in materia di deducibilità delle erogazioni liberali a favore del terzo settore. In sintesi ecco le regole:Le erogazioni liberali, affinché siano deducibili, devono essere tassativamente indirizzate ad organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus) oppure ad associazioni nazionali di promozioni sociale (Aps) oppure a fondazioni e associazioni riconosciute aventi per oggetto statutario la tutela, la promozione e la valorizzazione dei beni di interesse storico, artistico e paesaggistico di cui al D.Lgs. 42/2004. Le persone fisiche possono dedurre del reddito le donazioni fino al 10% del reddito dichiarato, nella misura massima di Euro 70.000,00 annui. Gli enti soggetti all’Ires (aziende e imprese) possono dedurre dal reddito le donazioni fino al 10% del reddito dichiarato, nella misura massima di Euro 70.000,00 annui, oppure possono detrarre donazioni anche di importo superiore purché inferiori o pari al 2% del loro reddito d’impresa. Per poter usufruire di tale opportunità occorre che il versamento sia necessariamente effettuato tramite banca, ufficio postale, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari o circolari (non sono deducibili le donazioni effettuate per denaro contante). Buona donazione! VM.

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

One Comment

Comments are closed.