L’unione fa la forza: AGIRE

agire

Una dei miei studenti di Master sta facendo il tirocinio stage presso questa organizzazione, e per questo ho avuto di recente l’occasione di parlare con chi si occupa di questa organizzazione, AGIRE. Un chiaro esempio di come l’unione faccia la forza, finalmente anche tra le onp italiane. Quanti sono gli sprechi  riguardanti la divisione, a volte ideologica, politica o religiosa, tra le organizzazioni nonprofit.

Credo che iniziative come Agire vadano nella direzione giusta, sperando magari in futuro, come qualche voce già chiedeva allo scorso Festival del Fundraising, di iniziare a fare insieme anche campagne di comunicazione ai donatori su determinati strumenti di fundraising (si veda la campagna per i lasciti fatta in Gran Bretagna, 140 onp riunite in una iniziativa comune, Remember a Charity)
Sempre la stessa studentessa del Master, Alessandra Evangelisti, mi ha segnalato inoltre anche le altre iniziative simili che ci sono all’estero. Meritano tutte una studiativa e visitina per chi è interessato a capire l’argomento:

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

One Comment

  1. Nella mia esperienza in Burkina Faso vidi quante (tante!) ONG sono presenti e attive in quei territori e pensai che sarebbe stato bello vederle collaborare, sempre di più.

    Tornata a casa e deciso di intraprendere la strada del fundraising per il non profit, incomincio a scoprire un mondo, come sempre diverso da come immaginavo ma comunque molto stimolante.

    Poi scopro AGIRE e mi è piaciuta subito! L’idea di unire le forze per una risposta più incisiva alle emergenze umanitarie è importante e lodevole, e mi trova subito coinvolta.

    Quello che spero è che AGIRE trovi consenso tra gli Italiani ma soprattutto che siano preferite collaborare e condividere piuttosto che competere e condannare, ovunque!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *