The 30th International Fundraising Congress, una lettera di Beatrice Lentati

Cari amici, raramente faccio un post su evento, o su una qualche iniziativa di qualche organizzazione nonprofit. Ma questa volta vorrei fare un’eccezione. Beatrice Lentati, mi ha chiesto di promuovere un po’ il convegno dell’Olanda, visto che quest’anno è il 30°, convegno  a cui vado ormai ogni anno e da cui porto a casa tanto entusiasmo e soprattutto sempre 2-3-4 idee che mi durano tutto l’anno. Anche quest’anno andro’!

Ecco la lettera di Beatrice Lentati:

“The 30th International Fundrtaising Congress ,19-22 ottobre 2010 , un’ opportunità per i  Fundraiser lungimiranti

In  momenti di crisi come quelli che l’economia mondiale sta attraversando e  di fronte ai problemi che le nuove tariffe postali nel nostro Paese creano al settore nonprofit,   lei si chiederà come conquistare nuovi donatori e  mantenere costante  la loro passione e la loro fiducia nella Causa per cui lavora?

Una risposta a queste e ad altre domande può trovarla in Olanda al 30° International Fundraising Congress, luogo di incontro, confronto e ispirazione per tutti i Fundraisier provenienti da ogni parte del mondo. Più di 1100 fundraiser tra cui circa 70 speaker e massimi esperti mondiali, più di 55 Paesi rappresentati dai delegati con cui potersi confrontare, un Centro Congresssi che facilita l’incontro, la conoscenza e lo scambio con colleghi appassionati e ispirati dal loro lavoro, un programma e un contesto formativo speciale e unico nel suo genere nel mondo.

Partecipare all’IFC è il migliore  investimento che lei puo fare per migliorare i risultati di Fundraising. Si affretti se vuole: troverà sicuramente la formula e gli argomenti più consoni alla sue esigenze.

Per approfondire i contenuti vada sul sito www.resource-alliance.org/ifc potrà valutare e scegliere il programma più adatto a lei e alla sua organizzazione.

In qualità di Ambasciatore per l’Italia dell’IFC (e fondatore di questa realtà nonprofit che con gli utili dell’ evento Olandese promuove eventi analoghi in India, Africa, Estremo Oriente offrendo il know how per raccogliere fondi anche alle Charity locali)    ringrazio Valerio Melandri  per avermi dato l’opportunità di farle pervenire questo messaggio.

Partecipando all’IFC ho sempre trovato nuove idee , strumenti e “ossigeno” per rinnovare e migliorare la mia professione di Fundraisier: vorrei che anche lei potesse fare questa esperienza. Se ha bisogno di maggiori informazioni può mandarmi una email all’indirizzo che trova qui sotto se invece vuole vedere il programma e iscriversi può  andare sul sito indicato sopra.Se lei è socio Assif può godere di uno sconto speciale.

Buon lavoro e grazie dell’attenzione!,  Beatrice Lentati

Fundraisng Management Consultant

beatrice.lentati@beatricelentati.it

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

2 Comments

  1. Gentile Professor Melandri,
    approfitto di questo spazio per lancuarLe una provocazione, che però non c’entra niente con il post in questione.
    A Bologna ci sono due Master, uno sulla filantropia e uno sul fundraising. Essendo in teoria – ma anche in pratica – queste due attività due facce della stessa medaglia mi sarei aspettato di vedere il direttore dell’uno sulla faculty dell’altro, e viceversa. Ho scoperto con sorpresa, invece, che non è così. Non lo trova strano anche Lei?

  2. L’IFC dev’essere un raduno davvero imperdibile …peccato che per noi giovinastri apprendisti fundraiser il costo sia davvero piuttosto limitante (anzi, un deterrente!).

    E quindi, fortuna che c’è il Festival del Fundraising! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *