Luciano Zanin nuovo presidente di ASSIF!!! buon lavoro!!!

E’ una gran buona notizia! Di cui rallegrarsi! Forse in Italia sta girando il vento, anche in ASSIF. Luciano Zanin, è stato appena eletto presidente di ASSIF. Luciano Zanin, è certamente uno stimato professionista, un fundraiser per passione, un formatore, e anche un uomo che sa e conosce i meccanismi dell’associazionismo, (Luciano è anche un mio ex-studente di cui mi onoro di essere anche stato il prof. relatore di tesi, oltre che un amico franco, e che non la manda mai a dire). Insomma un fundraiser da e per strada che sono certo può fare molto bene a questo mondo. Insomma una bella novità, un carico di lavoro per Luciano, a cui va tutto il mio appoggio e il mio sostegno. Se avrà il coraggio di cambiare, di innovare di fare diventare ASSIF una grande asociazione di stampo professional, sarà un successo! Auguroni.

P.s E un grandissimo saluto a Francesca Zagni, (insieme nella foto con Luciano Zanin) che ha traghettato con perizia l’Assif fino a questo punto. Un grande saluto a tutti e due!

Per dargli un trampolino da cui partire riporto qui le tesi che presentammo nel sito Progetto Assif 2011-2014, mi auguro davvero che gli possano essere utili!

==================
Come vogliamo che sia organizzata ASSIF

  1. Consiglio direttivo agile e operativo (5/7 membri)
  2. Vicepresidente con nomina “ad personam” del Presidente.
  3. Quota di ingresso in ASSIF divise in fasce accessibili. Si diviene direttamente soci dopo aver sottoscritto il Codice Etico e pagando la quota (anche on line).
  4. Istituzione di un Comitato Promotore ASSIF con la partecipazione di filantropi, giornalisti, professionisti e aziende profit e nonprofit. Obiettivo: raccogliere subito un capitale di dotazione sulla base di un progetto strategico.
  5. ASSIF diventa associazione di promozione sociale (possibilità di benefici fiscali per le donazioni e per i tesserati)
  6. Assunzione di una persona retribuita come “Segretario Generale ASSIF” con il compito di far funzionare l’associazione e in particolare:
    1. sviluppare la membership
    2. aiutare il Presidente e il direttivo nell’attività di lobby e pubbliche relazioni.
  7. Istituzione di una sede vera (e non virtuale).
  8. Forte e costante partecipazione della base associativa
Quali sono i benefit che vogliamo siano garantiti associandosi ad ASSIF:

  1. Servizio gratuito di consulenza sul lavoro per i fundraiser e i professionisti del fundraising (contrattualistica, q&a, faq, ecc. anche attraverso le piattaforme online).
  2. Pubblicazione e promozione della “Directory ufficiale dei fundraiser italiani”
  3. Pubblicazione del Trimestrale “Fundraising Italia”
  4. Newsletter online “Fund.It!”
  5. Scontistica su:
    1. Congressi sul fundraising italiani e internazionali
    2. Corsi di formazione offerti da varie entità italiani e internazionali
    3. Pubblicazioni e ricerche sul fundraising
valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

6 Comments

  1. Grazie Valerio,
    quale presidente non sono altro che l’espressione del Consiglio Direttivo: un gruppo di colleghi al quale il coraggio certo non manca come non manca nemmeno quel pizzico di spregiudicatezza e incoscienza che ha fatto sì che abbiamo deciso tutti insieme di raccogliere il testimone e fare la nostra parte attiva per Assif, per il fundraising e per il mondo del nonprofit.
    Per farlo avremo bisogno dell’aiuto di tutti, ma il gruppo è motivato e soprattutto giovane, ti basti pensare che il più anziano sono io, e ti rammento, caro professore, che io e te siamo coetanei!

    A presto

    luciano

  2. Ho visto giusto!! Ti auguro di guidare con entusiasmo, saggezza, lungimiranza ed un pizzico di spregiudicatezza questa Associazione
    che deve avere sempre più rilievo nel panorama italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *