Sanità, ONG, Cultura, Scuole/Università i quattro grandi settori del fundraising

Nessuna causa è così specifica, è così particolare da non avere la possibilità di essere trattata attraverso la metodologia della raccolta fondi che è sostanzialmente: “un caso che va con un veicolo verso un potenziale donatore”. Ma nessuno può negare che esistono differenze fra i vari settori: cultura non è sanità, scuole e università sono diverse da ospedali. Ecco perché, per la prima volta abbiamo pensato, organizzando il Festival del Fundraising, di fare delle Master Class, ovvero delle classi specializzate e advanced sui vari mercati.

Abbiamo preso alcuni fra i migliori specialisti del settore, italiano e internazionale:

Bill Toliver, il mago della comunicazione statunitense, dedicato al fundraising, specie in tempi di crisi, per parlare di fundraising per le ONG.

Ben Morton Wright, il fondatore e direttore di Global Philanthropic, che in 20 anni di carriera ha visto e lavorato con oltre 100 università e scuole, in giro per il mondo.

Alberto Masacci, sì il primo presidente e fondatore e di ASSIF, Alberto Masacci fa il suo esordio come docente al Festival. Ne sono particolarmente felice! Esordio che non mi perderò!

Giovanni Festa, nome italiano, ma canadese di nazionalità, presidente di AFP (associazione fundraising professional) di Vancouver, la più grande associazione di fundraising al mondo e direttore del fundraising della Vancouver Art Gallery (in collaborazione-mediazione con la bravissima Marianna Martinoni)

Un poker d’assi che abbiamo assortito, nel migliore dei modi.

Il 31 gennaio, finisce la tariffa super-scontata per parteciapare al Festival (che quest’anno è piu’ bassa dell’anno scorso…proprio per dare un segnale chiaro di volontà di far partecipare tutti quanti!). Vi aspetto! Grazie!

 

 

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *