La tessera per il bus gratuito: ci vuole tanto?

Altro che fine del welfare, società ingiusta, etc… si!!! Può’ anche essere per tanti aspetti, ma sull’educazione e sulla possibilità di educare e sull’attenzione all’educazione non scherzano. Mio figlio Filippo frequenta il primo anno della Columbia Secondary School for Math and Science. Di fatto è un liceo scientifico pubblico, fatto all’interno della Columbia University. Di fatto è una scuola della Columbia (università privata) ma resa in modo pubblico (quindi gratis).

Si stanno facendo questi esperimenti negli Stati Uniti e hanno molto successo. E’ un po’ come se la Bocconi avesse un liceo pubblico. L’ingresso è difficile (3000 domande per 300 posti), ma la resa della scuola è molto alta.

Ha tutti i benefit della scuola pubblica (mensa gratis, tessera per la subway e autobus gratis, servizi e libri gratis) ma il livello della scuola è come di una privata. Una partnership innovativa e interessantissima.

 

Si ho detto, mensa gratis (non si paga. Punto.) tessera della metropolitana gratis (che vale tutto il giorno e in questo modo si rende autonomo il ragazzo che può’ andare in palestra o dagli amici, con autobus o metro), e libri gratis. E’ scuola dell’obbligo, i libri sono gratis. Non conta quanto guadagni, non conta chi sei. L’incentivo ad andare a scuola è chiaro: non ci sono scuse. E’ tutto gratis e tutto per aiutare la tua presenza. Non  mi sembra male!

 

 

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *