Dobbiamo diventare maestri dell'”esclusione”

Semplice, semplici, semplici! Se un avvocato quando fa l’arringa finale di difesa del suo assistito fa un elenco di 10 punti (magari tutti e dieci importanti!), quando i giurati si ritirano per deliberare probabilmente non se ne ricorderanno nemmeno uno.
Come disse il grande Blaise Pascal: “Scusami se ti ho scritto una lettera lunga. non ho avuto il tempo per scriverla più corta”.
La più grande capacità di un fundraiser è scrivere semplice, conciso, diretto puntuale. Dobbiamo diventare maestri dell'”esclusione”.

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *