Punire gli impavidi, premiare la timidezza

plenaria iniziale festival del fundraising

Perchè se si va in un’impresa profit tutti sostengono l’utilità della sperimentazione? Del rischio?

E non solo concepiscono che sia possibile sbagliare, ma lo trovano addirittura vantaggioso, poiché considerano l’errore come un’occasione per migliorarsi!

Una certa idea di nonprofit invece ritiene immorale sbagliare perché il denaro di cui si dispone “proviene dai donatori”, i quali si aspettano che i loro soldi vadano direttamente a chi ne ha bisogno.
Sorprendentemente, in tutte le mie collaborazioni con le nonprofit nel corso degli anni, non mi sono mai trovato di fronte ad un team di ricerca e sviluppo per creare nuove opportunità!

Perchè hanno tutti paura di SBAGLIARE!

L’idea che sbagliare sia immorale non tiene conto di quanto si possa imparare da un errore e degli stimoli che possono derivarne. Dirò di più. Una certa idea malsana di nonprofit,  demonizza l’errore.

Ma se mio figlio fosse continuamente sotto la mia osservazione, ed io sempre pronto a correggerlo e riprenderlo, quanto aumenterebbe la sua paura di sbagliare? E quanto aumenterebbe il suo successo e la sua creatività?

Quale nonprofit condurrà verso il progresso, quello che sperimenta nuove idee oppure quello che non lo fa mai per paura di sbagliare?

Ecco perchè abbiamo pensato a una grande plenaria iniziale del Festival del Fundraising dedicata proprio agli errori!!

Non è che ci piace sbagliare! Vogliamo sbagliare il meno possibile! Ci mancherebbe!Ma non dobbiamo aver paura di sbagliare!

Per questo abbiamo chiesto a 6 grandi fundraiser di raccontarvi “quella volta chel’hanno combinata grossa. Francesco Ambrogetti (UNICEF), Annalaura Anselmi (Medici Senza Frontiere), Alessandro Betti (Telethon), Jeff Brooks (True Sense Marketing), Maia Kahlke Lorentzen (b.bold) e Giancarla Pancione (Save The Children), vi racconteranno 6 casi di insuccesso clamorosi da cui si sono rialzati più forti che mai.

Perchè per diventare grandi bisogna prima fallire e imparare dai propri errori.

PS: Fino al 28 febbraio puoi risparmiare 170 euro sull’iscrizione al Festival del Fundraising. Affrettati!

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *