Conferenza stampa per concerto di Natale

In foto: Filippo Monari (direttore Caritas), Io e il Maestro Olmi…..tre persone che fanno lo stesso lavoro: ascoltano! ascolto del disagio sociale, ascolto dei cittadini e ascolto delle note musicali.

 

L’incontro di ieri, è stato indicativo che ci stiamo muovendo nella direzione giusta, Il comune ha un’idea molto chiara: mettere a disposizione risorse (che siano economiche, logistiche o di strutture) per permettere alle persone di fare “belle cose”.

In questo caso vogliamo dare due bellissimi concerti alla città di Forlì ad un prezzo accessibili a tutti (2€ per le navate laterali e 20 € per le navate centrali) uno a Natale che avrà luogo il 7 Dicembre nell’Abbazia di San Mercuriale dove il maestro Paolo Olmi dirigerà un’orchestra giovanile i cui componenti arrivano da tutto il mondo, e un prossimo a Pasqua.
Ma non sarà un semplice evento, avrà per tutti noi un triplice significato: il primo sarà ovviamente di

Leggi tutto

Pomeriggio di Teatri a Forlì

Oggi sono stato invitato dal teatro Testori a premiare la miglior regia al 3° Festival teatrale nazionale della città di Forlì “Materia di Prodigi 2019”, è stato emozionante essere tra tante persone che vivono il teatro con passione e per passione, me ne sono portato a casa un po’ anch’io, grazie per questo invito!

Rubo le parole di Lola, perfetta Anfitriona dell’evento, che parlando di Forlì dice, “terra di accoglienza, cura, convivio e perché no… di buon teatro”

Subito dopo un altro grande evento organizzato al Teatro Diego Fabbri dal Conad per il loro 60°, un grande spettacolo con artisti circensi da tutto il mondo, acrobati, moderni discoboli e mimi che con grazia e delicatezza ci hanno portato dal fondo del mare fino in cima ad un albero.

Insomma è stata una domenica diversa e ricca di stimoli per il futuro.

Caterina Sforza e la sua Rocca.

Occorre fare tutti gli sforzi possibili per recuperare la Rocca di Caterina Sforza. Oggi non va bene. Mi sto muovendo per cambiare questa situazione. La Rocca è chiusa, non c’e’ agibilità delle sale in cui una volta si facevano i Presepi in Rocca. I camminamenti sulle mura che erano state accomodate qualche tempo fa, oggi sono da risistemare.

E’ un luogo abbandonato, il giardino intorno alla Rocca non va bene ridotto in questo modo. E l’acquedotto vicono al giardino è ancora con l’impalcatura.

E Caterina dov’è a Forlì? Perche non la si valorizza? E’ incredibile che ad esempio non sia nessuna iniziativa che la promuova. Allora ho chiesto aiuto a un gruppo di volontari per iniziare a ragionare su Caterina Sforza e la sua Rocca. Ecco le azioni:

1- ho convocato una riunione con tutti coloro che hanno a che fare con la Rocca. Le Associazioni Culturali che si occupano

Leggi tutto

Festival del Buon vivere, e altri incontri…

Qualche settimana ho iniziato la giornata con un lungo e proficuo incontro con Monica Fantini, fondatrice della Settimana del Buon Vivere, che è poi diventata Festival del Buon Vivere. Penso che il Festival sia una splendida inziativa, ne ho parlato anche sul Resto del Carlino.

Penso che sia un’iniziativa che funziona, e che Monica Fantini, sia indiscutibilmente l’ideatrice di uno dei piu bei contenitori che la città si trova in mano. Onore sincero a lei, e al suo lavoro!

Certo c’e’ qualche sbavatura, e lo sappiamo tutti (numeri rendicontati forse un filo esagerati…), ma forse il vero tema è che NON è così caratterizzato come Forlì. Non è il Festival dell’Economia di Trento, o il Festival della Letteratura di Mantova, o quella della Filosofia di Modena….è quello del “buon vivere”, “terre del buon vivere”, infatti io non capisco bene cosa significa “Buon vivere”? E’ sicuramente chiaro, ma non riesco bene

Leggi tutto

Arsenizo e vecchi merletti? No, nuovi merletti! Se l’UNESCO funzionasse…..

Ricevo questa email e ben volentieri farò un incontro! Che bella questa “cultura”. Di sicuro quando mi capitano queste cose penso di ricevere di più io di quello che sto cercando di dare a questa città. Incontro persone e storie bellissime.

Grazie!

===================================

Preg.mo Assessore Prof. Valerio Melandri,
gradiremmo poter avere un incontro con Lei prima di tutto per presentarci come Associazione che opera sul territorio forlivese da oltre trentacinque anni, poi per metterla al corrente e aggiornarla sul progetto che da qualche anno stiamo sviluppando assieme ad altre ventiquattro realtà simili alle nostre sul territorio nazionale: il Progetto, molto ambizioso, di Candidatura de “L’Arte dei saper fare il Merletto Italiano” per il suo riconoscimento a Patrimonio Immateriale dell’Umanità da parte dell’UNESCO.
L’iter lungo e complesso è sostenuto dal MIBAC che ci segue e controlla, dopo il passo importante della firma nel maggio scorso dei Protocolli d’Intesa fra le Comunità

Leggi tutto

Giunta, Fridays for future, Razionalismo e altri

E’ lunedi….Incontro un ex assessore alla Cultura Giovanni Tassani, perchè si può imparare da tutti, speci da chi ha già fatto questo mestiere. Poi la Giunta.

Poi incontro l’architetto Giancarlo Gatta, autore del bellissimo libro “Predappio, il racconto di un progetto compiuto 1813-1943”, con cui discuto del razionalismo e vedo di trovare altri punti di vista sul tema. Il comune è socio di Atrium e Gatta rappresenta invece un altra scuola di pensiero molto interessante.

Poi incontro con Roberta Paganelli, con Giuliana LAschi del Punto Europa, e infine un salto al teatro Diego Fabbri, per assistere al Meteorologo Mercalli di Fridays for Future. Mi sono nascosto in mezzo agli studenti per sentire gli umori degli studenti e capire… per uno che è ambientalista della prima ora (la mia casa è di legno, fra i primissimi a Forlì ad averne costruito una, recupero acque piovane, in classe A+, ecc, quando 10

Leggi tutto

Le Olimpiadi dei cadetti… che spettacolo!

Peccato che Forlì non si sia accorto della bellezza delle Olimpiadi dei Cadetti…., in un piazza non piena come dovrebbe essere in queste occasioni sono sfilati migliaia di ragazze e ragazzi. Si è vero non sono le Olimpiadi…sono solo i campionati italiani di atletica leggera dei cadetti, ma che bellezza una piazza piena di ragazzi (come lo era quando io ero ragazzo il sabato pomeriggio), la fiaccola accesa, e il mondo che festeggia l’inizio delle gare! Bravo al Vicesindaco Daniele Mezzacapo che ha organizzato tutto, e alla forlivese Rita Balzani che è stata la principale artefice dietro questi campionati. Uno, dieci, 100 di questi giorni!

Previsioni di Bilancio 2020/2022, grazie per le ottime spiegazioni!

Mi scuseranno se uso una loro foto senza il loro permesso (mi raccomando se non vi fa piacere la tolgo)  le brave collaboratrici e collaboratori del Comune del settore Bilancio, Cultura, ecc (qui si vede in diretta il loro sforzo di mettere in fila i numeri e soprattutto di spiegarli me!!!). Si è vero qualcosa di economia, ragioneria, economia aziendale capisco…ma vi assicuro che leggere con destrezza nelle pieghe del Bilancio di un Comune necessita di un Virgilio che guidi, altrimenti ci si perde! Grazie quindi a tutti e dopo una lunga riunione ho capito che la situazione sulla spesa corrente per la cultura è un po’ limitata (causa impegni presi dalla precedente amministrazione, in particolare dal settore Cultura negli ultimissimi mesi del mandato) ma risolveremo anche questo! Avanti!

 

Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea – Comune di Forlì socio con 12500 euro ogni anno.

Secondo il sito internet https://istorecofc.it è “Nato nella prima metà degli anni Settanta, l’Istituto storico di Forlì-Cesena è oggi un imprescindibile punto di riferimento nell’area forlivese e cesenate per ricercatori, studiosi e insegnanti che si occupino di storia contemporanea e per chiunque voglia conoscere e approfondire la storia dell’Otto e del Novecento. I suoi principali settori d’intervento sono la salvaguardia, il riordino e la valorizzazione del patrimonio archivistico e bibliografico; la ricerca storica; la didattica e la formazione; la promozione dei luoghi della memoria; l’educazione alla cittadinanza attiva e alla pace”.

Incontro i responsabile dell’Istituto e chiacchiero con loro sul da farsi per valorizzare questo Centro, di cui il Comune è socio e a cui da 12500 euro ogni anno.

Di certo ricordare la resistenza e il periodo in cui abbiamo vissuto l’ultimo periodo di dittatura in questo Paese, è fondamentale e va garantito e va rinforzato. Senza se e senza ma.

Ho qualche dubbio che

Leggi tutto

Destinazione Romagna…

Non fa parte della cultura, o fa parte della cultura il Turismo? Beh la risposta è semplice. Ci sono moltissime zone di condivisione fra cultura e turismo. Moltissimo del turismo oggi nasce per motivi culturali. Ma Forlì è tappa culturale?

Ho incontrato i responsabili di https://www.romagnavisitcard.it/it/ promossa da un operatore locale. E’ sviluppata a sufficienza? Funziona bene? I forlivesi ne hanno beneficio?

Sicuramente è una direzione giusta e andrebbero potenziati pacchetti del genere, anche per favorire il più possibile il nome di Forlì, come centro della Romagna.

Tre cose da ricordare:

1- il Quartiere Razionalista (ovvero un’architettura di qualità, ovviamente da raccontare sempre all’interno del suo contesto storico di riferimento)

2- un bel Polo Risorgimentale (Villa Saffi, deve diventare il luogo del ricordo e della memoria di tutto il Risorgimento, e del grande concittadino Aurelio Saffi)

3- Il San Domenico e il Palazzo Romagnoli con la collezione Verzocchi.

Basterebbero questi tre

Leggi tutto