Palazzo Romagnoli celebra la Giornata della Memoria

con Luciano Meir Caro, Rabbino capo di Ferrara e delle Romagne

Forlì Ebraica. Gli ebrei a Forlì: identità della città

Comune di Forlì – Comunicato Stampa

Al museo civico di Palazzo Romagnoli si celebra la Giornata della Memoria

In occasione della Giornata della Memoria, da giovedì 27 a domenica 30 gennaio a Palazzo Romagnoli verrà proiettato un video dedicato alla nuova sezione del museo dal titolo “Forlì Ebraica. Gli ebrei a Forlì: identità della città”, inaugurata il 9 novembre scorso.

Il percorso espositivo, curato da Franco D’Emilio e Paolo Poponessi e realizzato in collaborazione con la Comunità Ebraica di Ferrara, recupera una componente, identitaria e storica, molto importante del nostro territorio: la presenza ebraica a Forlì.

Forlì Ebraica, una storia degna di essere approfondita.

“È una storia poco nota, questa, degna di essere approfondita, anche in relazione all’attuale, crescente interesse per lo studio dell’Italia ebraica nelle sue bimillenarie vicende” – commenta l’Assessore alla cultura del comune di Forlì, Valerio Melandri –

Continue Reading

Palazzo Albertini tornerà ai forlivesi ad inizio 2023

palazzo Albertini Forlì

Si avvicina il restauro e la riqualificazione di Palazzo Albertini.

Il salotto buono su piazza Saffi ospiterà la collezione Verzocchi, e anche Wildt, mantenendo invariata la sua vocazione espositiva.

Si tratta di un progetto molto ambizioso e importante per il nostro territorio.

Ci permette di riaprire a turisti e forlivesi gli spazi dell’intero palazzo, consolidando la sua natura museale in piena sintonia con il contesto ricettivo del nostro centro storico.

La Collezione Verzocchi avrà a disposizione uno spazio eccezionale, al centro del centro.

https://www.facebook.com/AssessoreValerioMelandri/posts/754597172597712

La cultura è un potente volano per arrestare la desertificazione del centro storico.

Con la ristrutturazione di Palazzo Albertini avremo tre piani affacciati sulla piazza e con la Collezione Verzocchi e le opere di Wildt sarà il secondo polo espositivo cittadino, oltre al San Domenico.

Un polo dedicato al Novecento e al lavoro.

Vittorio Cicognani, Assessore ai Lavori Pubblici, impegnato nella ristrutturazione, lo ha definito

Continue Reading

Festival Caterina Sforza di Forlì. L’Anticonformista, 2022

Caterina Sforza

Festival Caterina Sforza di Forlì. L’Anticonformista, 2022.

Spettacolo, cucina, intrattenimento e idee per una rassegna tutta da scoprire.

Anteprima 12, 19 e 26 maggio. Festival 16, 17, 18 giugno.

Una donna al comando di “Caterina”.

Festival di Caterina Sforza 2022: un nuovo direttore artistico, un nuovo naming e un nuovo format.

Direttore Artistico Eleonora Mazzoni: attrice e scrittrice forlivese di fama nazionale.

A lei il compito di organizzare, in sintona con la vocazione del Festival tracciata dall’Amministrazione comunale, il cartellone del format edizione 2022 che si snoderà su tre piloni strategici: Potere, Bellezza e Scienza.

Il Festival, la rassegna forlivese di cultura e spettacolo, valorizzerà il profilo e le caratteristiche della Leonessa di Romagna, tra le figure femminili più emblematiche del Rinascimento italiano.

Restituirà al pubblico il contesto storico di riferimento, proiettando nella contemporaneità i caratteri distintivi della sua figura – primo fra tutti lo spirito anticonformista e la natura

Continue Reading

PNRR e idee forti per Forlì – il Resto del Carlino

IL RESTO DEL CARLINO, 9/1/22

I soldi del Pnrr

È inutile ristrutturare, risistemare, riassestare gli edifici pubblici, se non c’è un’idea su come utilizzarli, un progetto su come viverli.

Occorre prima definire un progetto, condividerlo, e soprattutto coinvolgere cittadini e associazioni per vedere se di quel recupero, di quell’edificio c’è veramente bisogno. Perché una cosa è chiara:  non si può fare tutto.

Noi abbiamo fatto delle scelte.

Questo Comune non aveva uno spazio per la musica e per questo si è scelto di investire nell’ex Cinema Odeon per farlo diventare un Auditorium della Musica.

I lavori partiranno a inizio anno e finiranno entro il 2023: 1800 ragazzini che studiano musica, così come i grandi interpreti, avranno finalmente una casa.

A questo Comune mancava poi uno spazio per tutto ciò che non è solo musica, o solo teatro, ma performance artistica e moderna, e si è deciso di ristrutturare l’ExAtr per

Continue Reading

Famiglie e bambini visite gratuite nel nostro San Domenico: il 16 e il 23 gennaio

gratis famiglie e bambini

Insisto molto sulle famiglie, perché si realizzino visite guidate gratuite per loro, più che si può. Le iniziative a loro rivolte sono state sempre molto apprezzate e per questo ho chiesto espressamente di organizzare per le famiglie con bambini visite guidate gratuite nel complesso museale del San Domenico. Le prossime si terranno nelle domeniche 16 e 23 gennaio alle 15,30.

Con due percorsi. Il primo percorso è dedicato alla scoperta della collezione Pedriali. Si tratta di una collezione donata dall’ingegnere forlivese Giuseppe Pedriali alla città di Forlì.

Il secondo percorso comprende l’osservazione attenta del capolavoro L’amore nella vita dell’artista Giuseppe Pellizza da Volpedo.

Questo quadro non è nostro, è in prestito fino al 30 gennaio 2022 dalla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino nell’ambito dell’iniziativa Scambi ad Arte.

Le visite sono per le famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni.

E qui ci si prenota: 0543 712627 biglietteria.musei@comune.forli.fc.it

Perché

Continue Reading

La cultura tra vecchio e nuovo anno

In questi giorni tra il vecchio e il nuovo anno si sprecano i bilanci: cosa è andato bene, cosa male.

La cultura nel 2021, a Forlì, com’è andata? Abbiamo fatto tutto o abbastanza?

Cominciamo dall’inizio: la stagione invernale di cultura al San Giacomo, già pubblicizzata, era saltata per il lockdown. I contagi erano alle stelle e di vaccini nemmeno l’ombra. Il Diego Fabbri aveva chiuso il giorno stesso della riapertura, lasciando acceso il nuovo lampadario nel foyer ad aspettare tempi migliori. Intanto l’Università non si fermava tra lezioni online e aule studio. Quando riparleremo dell’inverno 2019/2020 qualcuno dovrà ricordarsi che proprio nel momento più drammatico a Forlì apriva la Facoltà di Medicina.

In primavera, più convinti e forti dell’esperienza dell’anno precedente, iniziavamo i lavori per l’Arena estiva. Abbiamo aperto giugno con il Festival di Caterina, la tre giorni di spettacoli, incontri e mostre sulla figura di Caterina Sforza. La kermesse

Continue Reading

Cultura: bando per convenzioni triennali. Scade il 27 gennaio 2022

bando triennali scade il 27

COMUNICATO STAMPA

PUBBLICATO IL NUOVO BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL’ASSOCIAZIONISMO CULTURALE.

1 MILIONE E 200 MILA € IL BUDGET A DISPOSIZIONE PER UN PIANO DI RILANCIO DELLA CULTURA FORLIVESE.

Nuovo impulso al mondo della cultura.

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Forlì ha pubblicato in questi giorni un nuovo bando a favore di progetti ed iniziative di natura culturale da svolgersi nel prossimo triennio.

Molte sono le novità introdotte per volontà dell’Assessore Valerio Melandri.

Con questo strumento intende “favorire ed incentivare non solo progetti di lungo corso ed eventi consolidati, ma anche nuove proposte e idee frizzanti per far rifiorire e rilanciare l’offerta culturale della nostra città. Una città che, grazie alla sua storia e alla creatività dei suoi numerosi protagonisti, non è ancora sufficientemente sbocciata in quest’ambito di intervento”.

“Il bando- spiega nel dettaglio l’Ass.re Melandri – è stato strutturato a seguito di un costante e

Continue Reading

Gli auguri da spedire: il messaggio che resta

auguri

L’ultima tendenza sul Natale arriva dall’America e – come tutte le cose nuove, appena arrivate, e pure dall’America – ha dell’incredibile.

La Stampa la titola così: “I Millennials tornano a spedire le cartoline: a trent’anni riscoprono il piacere del messaggio che resta”. Insomma basta wathsapp, finite le mail spammate a tutti, per non parlare degli sms già defunti da tempo. Questa dei bigliettini scritti a mano, imbustati e perfino spediti, fa il paio con l’altra bellissima usanza ritrovata, quella dei 33 giri in vinile, con il fruscìo inimitabile della puntina, alla faccia di Spotify.

Insomma i nati attorno al 2000 fanno esattamente le stesse cose che facevo io. Scrivono i biglietti di auguri e ascoltano musica dal giradischi. Sembrava che le nuove generazioni fossero sempre più nuove, e poi ci si ritrova in questi due gesti. Nel gusto di ritrovare una certa lentezza.

Sì perché serve tempo per togliere il

Continue Reading

Auguro a ciascuno un Natale di corsa!

E per Natale? Qualche giorno fa mi è stato portato – e pure di persona, da Fabio Turchi! – Penna e Pennello, poesie illustrate in dialetto romagnolo (Turchi alle poesie e Franco Vignazia ai disegni).

I due artisti, che sono anche  molto amici, ogni anno compongono testi e disegni e poi li fanno stampare – una loro precipua tradizione – su carta paglia.

E poi li regalano, è il loro dono di Natale.

Quest’anno ho scelto una pagina per fare gli auguri di Natale. L’immagine la vedete, è un pastorello che corre alla Capanna, nella Notte Santa.

Per questo auguro a ciascuno un Natale… di corsa! Come quel pastorello che corre “zò pr’ì camp pr’avdè, / pr’avdè la meraveja ad sta not – giù per i campi per vedere, / per vedere la meraviglia di questa notte”.

Ecco la poesia. Buona corsa, buon Natale.
Valerio
Continue Reading

A Villalta ecco il presepe che parla all’uomo di oggi

presepe Villalta

Mi è piaciuto moltissimo il presepe di Villalta, con Giuseppe che culla Gesù Bambino mentre la Madonna dorme dopo il parto. Sui quotidiani si è aperto un dibattito “Natività moderna!” Evidentemente sono un padre sufficientemente moderno se non mi è sembrata un’immagine astratta!

In realtà nel corso dei secoli gli artisti hanno più volte riprodotto questo momento. Insomma la scena raffigurata nel presepe a Villalta non è così irreale. Ve ne cito altre!

Miniatura del 1450: nel Fitzwilliam Museum, il principale museo dell’Università di Cambridge, è custodito un libro del 1450, di provenienza francese. La stupenda miniatura raffigura San Giuseppe mentre tiene il Bambino tra le braccia, con la Madonna che si riposa leggendo un libro.

Dipinto del 1400: il Museo Mayer van den Bergh, ad Anversa, in Belgio, raccoglie opere di arte gotica e rinascimentale, olandese e belga. In un dipinto olandese, datato intorno al 1400, Maria è a letto mentre Giuseppe seduto a terra

Continue Reading