CASA FUNDRAISING 59!- Intervista a Linda Perlaska, Fundraising Expert Fondazione lene thun onlus

Oggi vi presentiamo Linda Perlaska di fondazione lene thun onlus. Scopriamo insieme l’importante causa della fondazione per cui lavora e il ruolo che ricopre Linda come fundraiser.

Il poco da tanti

Fare del bene non deve essere una prerogativa solo di chi ha i mezzi economici, tutti possiamo contribuire a donare sorrisi! Basta poco per fare felici gli altri. Di formazione giurista, Linda è impegnata nel sociale da sempre. Ha trasformato una sua passione in lavoro,  ovvero quello di impegnarsi nelle attività socialmente utili. Da 5 Anni lavora a Fondazione Lene Thun Onlus, dove ora ricopre il ruolo di Fund Raising Manager.

“Di cosa si occupa la fondazione in cui lavori?”

La Fondazione Lene Thun ONLUS realizza progetti di terapia ricreativa attraverso la modellazione ceramica. Svolge la sua attività prevalentemente nei reparti di onco-ematologia pediatrica dei principali ospedali italiani.
L’efficacia della terapia ricreativa è inoltre riconosciuta

Leggi tutto

CASA FUNDRAISING 51!- Intervista a Marco Panzetti, Responsabile Ufficio Comunicazione e Fundraising della Comunità Papa Giovanni XXIII

“Fare Fundraising vuol dire imparare a stendere la mano, e anche gli strumenti più innovativi e più digitali presuppongono che ci sia questa volontà e disponibilità”

La lunga storia di Marco, responsabile Ufficio Comunicazione e Fundraising della Comunità Papa Giovanni XXIII

Marco ha vissuto tutto della papa Giovanni XXIII in 40 anni di lavoro. Ha vissuto la casa famiglia, le comunità terapeutiche, la missione, la responsabilità sulla presenza della Comunità in zone specifiche.  La condivisione in ogni senso e l’obbedienza in ogni senso (che è uno dei punti fondanti della vocazione della Comunità). È alla guida dell’ufficio comunicazione e fundraising anche per via di questa storia.

“Fu Don Oreste Benzi a chiedermi di avviare l’ufficio, proprio dopo un incontro con Valerio e per i primi anni, finché lui c’era ancora, ci siamo davvero divertiti.”

 

Ecco l’intervista con il mio caro amico Marco a Casa Fundraising per parlare di come

Leggi tutto

CASA FUNDRAISING 54- Intervista a Elena Torretta, Responsabile Comunicazione, Fundraising e Relazioni Esterne del Collegio Universitario Einaudi di Torino

Una nuova intervista per Casa Fundraising.
Oggi conosciamo meglio Elena Torretta, Responsabile Comunicazione, Fundraising e Relazioni Esterne del Collegio Universitario Einaudi di Torino

Elena, una fundraiser per il Collegio Universitario Einaudi

“Come hai scoperto il mondo del fundraising?”

Io ci sono arrivata per caso nel fundraising perché in Collegio Universitario Einaudi di Torino, dove lavoro da 20 anni, una decina di anni fa sono arrivate alcune donazioni (importanti!) non sollecitate. Abbiamo così iniziato a riflettere sul fare fundraising in modo organizzato. Con lentezza, perché il fundraising non era una priorità (il Collegio è privato, ma riceve un significativo contributo dal MIUR), si è creata una consapevolezza delle potenzialità del Collegio in ambito di raccolta fondi. Lo scorso anno è stato creato un ufficio dedicato alla comunicazione e al fundraising (staccandolo dalle attività formative e culturali).

 

Guarda la video intervista di Elena per Casa Fundraising:

Di cosa si occupa la Fondazione Umberto Veronesi?

La Fondazione Umberto Veronesi nasce nel 2003 su iniziativa di Umberto Veronesi e di molti altri scienziati

Leggi tutto

CASA FUNDRAISING 60 – Matteo Castoldi, Head of Partnerships & Fundraising at CERN

CERN e Fundraising? Ne parla Matteo Castoldi in questa nuova puntata di Casa Fundraising.

Per il fundraiser non c’è gloria (ma tanta soddisfazione personale)…

Matteo è responsabile dal 2013 dell’ufficio partenariati e fundraising presso il CERN (European Organization for Nuclear Research) di Ginevra. Qui sviluppa ed implementa la strategia di raccolta fondi da privati. Dal 2018 è Segretario del consiglio della Fondazione CERN & Society. In precedenza, sempre al CERN,  si è occupato di trasferimento tecnologico, sicurezza sul lavoro e protezione ambientale, progettazione ed integrazione di apparati sperimentali. Matteo è laureato in ingegneria meccanica presso l’Università di Genova e ha conseguito un MBA presso l’Università di Ginevra.

 

Ecco l’intervista completa per Casa Fundraising di Matteo:

Di cosa si occupa il CERN?

Il CERN  è l’organizzazione europea per la ricerca nucleare, il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle. Scopo principale è quello di

Leggi tutto

Non scrivo per mestiere, scrivo per me stesso

Non scrivo per mestiere, anche se lo faccio ormai più frequentemente di una volta. 

Non ho forse mai avuto un mestiere, a parte quello di vivere (citando Pavese), avendo studiato economia e poi finendo col fare qualcosa di inerente il fundraising: parola difficile da pronunciare e dal contenuto difficile da spiegare, proprio nei suoi aspetti più importanti.
 

Ho sempre apprezzato, senza invidiarlo, chi ha un mestiere semplice e chiaro agli occhi di tutti come il mio amico di bicicletta Luca, che fa il fabbro. Lo dico sempre con piacere quando mi chiedono di lui: fa il fabbro, a Civitella. Lavoro artigianale che non può riuscire senza estro, ingegno ed un lungo e necessario apprendimento (lui imparò dal padre, morto giovane).

 

Esiste un mestiere di scrivere? 

Di certo non lo si apprende da qualcuno, a meno di non chiamare in questo

Leggi tutto

MONTALE e il Fundraising: sul perché dare il braccio al tuo donatore quando scende le scale…

Mi capita sott’occhio, quasi per caso, questa poesia di Montale.

L’avevo già letta (Montale, il poeta della malinconia, del senso religioso, del perché stare al mondo… lo leggevo sin da bambino, ma proprio da bambino, penso alle elementari, l’ho sempre letto e per certi versi, per come potevo, capito).

Rileggo questa poesia e penso al rapporto con i donatori, e in generale a tutte le nostre relazioni.

Non tanto per la situazione che è descritta (lei è morta, e lui è rimasto vedovo e fa fatica a scendere le scale), ma per l’ultima frase che è, in fondo in fondo, lo scopo delle relazioni con l’altro. 

“Con te le ho scese perché sapevo che di noi due le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate, erano le tue” 

Dice qualcosa del genere: “Sì, anche tu le avevi

Leggi tutto

CASA FUNDRAISING SPECIALE NATALE 69! – Intervista a Miriam Bertoli, Digital e Content Marketing Strategist

L’importanza di scegliere le “giuste” parole nel fundraising…!

Le parole sono il mezzo attraverso cui possiamo influenzare gli altri, attraverso cui possiamo spingere le persone a donare. Scegliere le giuste parole è un’arte. E questo voi fundraiser lo sapete bene… Storytellers che fate rivivere le storie dei vostri beneficiari ai donatori, che usate le parole per coinvolgere chi vi sostiene e non lasciarlo mai solo. È per questo che per l’ultima puntata di Casa Fundraising Speciale Natale abbiamo raccolto e analizzato assieme a Miriam Bertoli una carrellata di esempi di mailing, dem, newsletters dedicate al Natale per scoprire insieme la forza delle parole e l’importanza di sceglierle con cura, perché se le sapete usare, le parole sono capaci di creare una magia. Qui potete rivedere la puntata!

Qualche curiosità su Miriam…

Cosa ti ha spinto a fare il tuo

Leggi tutto

CASA FUNDRAISING SPECIALE NATALE 68!- Intervista a Carlotta Silvestrini, Senior Rebranding Consultant presso RBHQ

Nel fundraising… che ruolo gioca l’emozione?

Voi fundraiser ve lo sarete chiesti tantissime volte! Ecco perché abbiamo voluto dedicare una puntata di Casa Fundraising Speciale Natale ai Video Commoventi con ospite Carlotta Silvestrini! Perché non c’è una risposta giusta che vada bene in ogni caso. La scelta (tra una comunicazione “triste” o una che gioca sull’ironia) dipende molto dal tipo di “coinvolgimento personale” che il pubblico ha con l’organizzazioni. In sostanza, una comunicazione “triste” (che fa leva sull’emozione) funziona meglio con le persone “lontane” dal mondo nonprofit. Perché evidenzia l’urgenza (imminente!) di rispondere a dei bisogni urgenti ed è capace di smuovere più facilmente e più rapidamente le persone, spingendole a donare. Mentre una comunicazione basata sull’ironia stimola più facilmente chi è già coinvolto con l’organizzazione perché fa leva sull’impatto positivo che le azioni (di chi è già donatore) hanno sui beneficiari. 

Qualche curiosità

Leggi tutto

CASA FUNDRAISING SPECIALE NATALE 66! – Intervista a Sergio Spaccavento, Chief Creative Officer di Conversion-E3 Chief Creative Officer di Conversion-E3

Ma l’ironia… funziona davvero per raccogliere fondi?

Ne ho parlato insieme a Sergio Spaccavento nella 2° puntata di Casa Fundraising Speciale Natale! Insieme abbiamo guardato e analizzato alcuni video ironici (delle organizzazioni nonprofit) dedicati al periodo natalizio.  Perché abbiamo scelto  di dedicare una puntata ai video ironiciPerché i video sono capaci di creare (in breve tempo) un impatto davvero significativo. I contenuti che veicoliamo tramite video costruiscono fiducia. E si sa… la fiducia è alla base del fundraising! Le probabilità di condivisione (da parte dei donatori) aumentano considerevolmente e questo aiuta a convertire meglio il vostro pubblico! Ecco perché penso che dovrebbero essere (assolutamente!) inclusi nelle vostre strategie di raccolta fondi…

E ora, non perdetevi la 2° puntata dell’Edizione Speciale Natale di Casa Fundraising con Sergio sui Video Ironici!

Qualche curiosità su Sergio…

Cosa ti ha spinto a fare il tuo lavoro?

Inizialmente l’illusione di poter vivere in un mondo

Leggi tutto