Si parte con il Tour a Roma, non mancate

Tutto quello che vi dirò oggi al tour a Roma è pratico e l’ho applicato personalmente. Non è teoria raccontata da altri.

Parlerò un paio di ore e cercherò di fare più esempi concreti possibili. Vi chiederò di cercare di capire come le cose che dico si possano adattare alle vostre cause.

Vi trasferirò tante cose. Non capirete tutto quello che dico oggi, o almeno non vi renderete conto immediatamente di quello che dico. Senza offesa.

Lo scopo del tour è darvi tantissimo, in modo che ognuno di voi, a seconda del suo livello, possa recepire almeno una cosa importante da mettere in atto già domattina.

Poi se volete avrete la possibilità di ripensare la vostra raccolta fondi sulla

Leggi tutto

Domani inizio il Tour del Fundraising con tante novità, vi aspetto!

In tutti questi anni non mi sono ancora abituato all’EMOZIONE di salire sul palco a parlare e a spiegare come fare fundraising nel migliore dei modi.

E’ la mia passione, è la mia vita.

Ma sento sempre la responsabilità che ho nei confronti di ogni singola persona che incontro durante i miei eventi.

Mi sento responsabile del fatto che potrete cambiare il mondo avendo più risorse disponibili raccolte con il vostro fundraising, e quindi sento anche il peso della voglia che avrete di trasformare la vita di chi vi sta intorno.

Quindi, come sempre, darò del mio meglio.

Il mio obiettivo durante questi eventi è stato sempre quello di aprire gli occhi alle organizzazioni nonprofit italiane (e lo è ancora). Fargli capire che esiste un modo diverso di fare fundraising grazie al quale è anche – e soprattutto – possibile raggiungere dei risultati migliori.

Questo è esattamente quello

Leggi tutto

Domani inizio il Tour del Fundraising

Domani inizia il tour e sarà tutto diverso dagli altri anni.

Anche chi è già venuto le scorse volte ne vedrà delle belle. Vi consiglio di non mancare. Ho preparato decine e decine di slide nuove con un sacco di informazioni da condividere. Tutte innovative.

Non potete mancare!

Saranno 4 belle serate, dove vi provocherò e vi farò riflettere.

Per iscriversi: www.festivaldelfundraising.it/it/tour/

 

La potenza del GRAZIE per motivare le persone

Mercoledì ho fatto il mio secondo webinar sul corporate fundraising. Anche questa volta un successo davvero notevole. Quasi 300 persone collegate (e collegate fino alla fine!) con oltre 60 domande ricevute durante l’ora di lavoro.

Che dire? Bello!!!

Ho ricevuto molte email dopo il webinar, ma una mi ha colpito particolarmente:

Mi scrive Paolo:

Entrambi i webinar sono stati molto interessanti da seguire e hanno dato degli ottimi spunti. La modalità credo che sia molto ben studiata: tante persone, pochi e chiari concetti base, creare interesse nel fundraising. Complimenti, continuate così!

Ma a proposito del corporate fundraising, io credo che nelle grandi aziende (lavoro alla XXX) manchi il fundraising con i propri dipendenti per colpa dell’azienda stessa!

Mi spiego: tante grandi aziende hanno dipendenti non motivati perchè sono totalmente scollegati dall’azienda, dagli obiettivi e non sentono umanamente vicini i propri superiori. Quindi

Leggi tutto

Il fundraiser professionista e il fundraiser amatoriale

Quando parlo di fundraising nelle conferenze, ci sono due tipi di persone che alla fine fanno domande.

I primi mi fanno domande abbastanza vaghe, su temi molto ampi spesso senza né capo né coda.

I secondi fanno domande ben centrate, su specifici argomenti, su come affrontare determinati problemi di raccolta fondi.

Le domande del primo gruppo, provengono da persone che definisco gli amatori del fundraising. Le seconde, sono le domande che fanno i professionisti.

La cosa strana, è che spesso la maggior parte delle domande sono del primo gruppo e sono fatte da persone che lavorano da decenni nel nonprofit, mentre i professionisti hanno quasi sempre iniziato a lavorare nel nonprofit il giorno prima di venire a uno dei miei incontri.

Credo che un fundraiser per essere un professionista debba prima di tutto volerlo. Deve solo iniziare a pensare in modo professionale. Potete scegliere se costruire il vostro

Leggi tutto

Attirare i donatori con un lead magnet

Il bravo fundraiser deve assolutamente qualificare i donatori e potenziali donatori con cui entra in contatto! Non c’è né il tempo né le risorse per contattarli tutti allo stesso modo.

Dovete fare una selezione e c’è uno straordinario strumento che vi può aiutare e si chiama “lead magnet”.

Il lead magnet è quel regalo che dà una organizzazione nonprofit per attirare nuovi donatori interessati ad una determinata causa. Perché funzioni, deve essere qualcosa di veramente utile. Ad esempio se la tua onp si occupa di bambini potrebbe essere un manuale con le tecniche di disostruzione pediatrica, se si occupa di diabetici la guida alle merendine senza zucchero.

Il lead magnet per funzionare deve avere alcune caratteristiche:

  • deve dare informazioni utili e interessanti
  • deve essere irresistibile per i donatori che state cercando di attirare verso la vostra causa
  • dovete dare informazioni che il potenziale donatore sarebbe disposto a

Leggi tutto

L’aspettativa del donatore

Vi siete mai chiesti cosa si aspetta un DONATORE in cambio di una donazione? Perché il donatore ha un’aspettativa!

Quando un donatore fa una donazione, l’organizzazione nonprofit che fa bene il suo lavoro, dà in cambio un bene relazionale (un ringraziamento, l’amicizia, il senso di appartenenza) accompagnato, a volte, anche da un bene materiale di valore simbolico (come una tessera associativa).

Per assurdo, un regalo piccolo ma fatto con il cuore e scelto con cura, spesso è più gradito di un regalo grande e costoso. Perché con questi piccoli regali il donatore è portato a pensare che l’Onp l’abbia voluto ringraziare in modo più intimo e personale.

Una ricerca condotta da Adrian Sargeant sulle “Publics broadcasting services” dimostra che se

Leggi tutto

Mi sento solo come un cane…

Mi sento solo “SOLO COME UN CANE”…è proprio il caso di dirlo. Sono interessato a vedere come funziona il fundraising nelle associazioni che operano nel contesto degli animali.

Così nell’ultimo mese ho fatto 7 (sette) donazioni e chi mi ha risposto con almeno un grazie sono state solo due:

  1. Essere Animali (mail standard al ricevimento della transazione paypal).
  2. Lega Nazionale per la Difesa del Cane (mail personalizzata semplice firmata dal Responsabile Presidenza Nazionale e Portavoce del Presidente).

“Solo come un cane”, non è un modo di dire!

Fedeltà e vecchi donatori

La costruzione della fedeltà del donatore è la più grande sfida che il nostro settore deve affrontare al giorno d’oggi. Nonostante l’interesse crescente nei confronti della raccolta fondi, le organizzazioni nonprofit, piccole e grandi, continuano a perdere donatori a un tasso sorprendentemente alto.

Se in un anno le imprese profit perdessero un terzo dei propri clienti, senza dubbio non sopravvivrebbero; eppure, questi dati sono molto comuni nel settore nonprofit.

E come se non bastasse, in queste cifre si fa riferimento agli “amici”, cioè a quelle persone che hanno fatto almeno due donazioni all’organizzazione nonprofit preferita. Se poi si analizza il numero dei sostenitori acquisiti di recente, le stime sono addirittura peggiori.

Tra tutti gli individui che in un determinato momento sono motivati a fare una donazione, circa la metà, o anche meno, doneranno nuovamente.

Ma è veramente importante? Dopotutto, molte organizzazioni nonprofit, che operano nel settore da anni,

Leggi tutto