La tentazione delle nuove iniziative di Fundraising.

E’ una tentazione quella di concentrasi sempre sul “lancio” di nuove iniziative di Fundraising. Tentare sempre “nuove” vie.

Ma è un errore.

La cerimonia nuziale, è molto meno importante di tutto il matrimonio.
Conservare i propri donatori, mantenerli e curarli, è molto meno entusiasmante di trovarne di nuovi e fare nuove campagne e nuove iniziative.
Ma è più importante!

Quello che viene scritto nelle partecipazioni di nozze, non dice un granchè di come poi sarà il, matrimonio.
Donor Care e Donor Love sono comportamenti che hanno a che fare con un tempo lungo, la creatività, anche quella favolosa, dura lo spazio di un mattino.

VM

 

Scopri di più: www.fundraisingday.it

Vuoi aumentare il Fundraising? Prenditi cura del tuo donatore.

 

Non conosco altri modi per aumentare il fundraising.

– trovare nuovi donatori,
– aumentare l’ammontare della donazione media,
– fare il modo che il donatore doni più frequentemente.

Il primo passo lo fanno tutti. Gli altri quasi nessuno, rinunciando a tanto.

Se non si cura il donatore, come si può pensare di fare una raccolta fondi strutturata, duratura e di valore?
Prendersi cura” dei donatori! Solo così fanno donazioni più elevate e più spesso.
Se si coccola il donatore e lo si tratta bene, si sentirà più coinvolto. Si sentirà come a casa propria.

Non si tratta solo di un “customer care” più efficiente. O di essere perfetti.
In un rapporto “vero” ci stanno anche gli errori e le imperfezioni.

VM

PS: Ci tengo al punto tale che quest’anno il Fundraisig Day del 22 ottobre sarà un giorno intero dedicato

Leggi tutto

Sei capace di ispirare il cambiamento? Diventa Relatore al Festival Fundraising 2017

Ci sono tanti convegni a cui potete partecipare per aggiornarvi. Avete un’ampia scelta. Ma i convegni più interessanti sono quelli di alto livello, dove potete trarre ispirazione per qualcosa di nuovo e dove si respira la voglia di condividere.

E se un convegno è di alto livello, lo si deve ai suoi relatori. Un buon relatore è innovativo, capace di ispirare, pieno di entusiasmo.

Per questo motivo al Festival del Fundraising selezioniamo solamente i migliori relatori, quelli con le idee più avanzate e innovative.

Perché per crescere come fundraiser e far crescere il settore del fundraising in Italia, dobbiamo imparare dai migliori.

Siamo i portatori del cambiamento nelle organizzazioni nonprofit e possiamo far capire il fundraising solo se saremo sempre aggiornati, preparati, all’avanguardia.

E c’è un solo modo per farlo. La condivisione delle idee è la chiave per avere successo nel fundraising.

Se vogliamo ottenere

Leggi tutto

Lavorare nel Nonprofit? Un workshop a Bologna.

In tanti quando mi incontrano mi chiedono cosa faccio, cos’è il fundraising, come si lavora in quel settore.

Anche mia figlia, quando le chiedono “Cosa fa tuo babbo?” e risponde “Fundraising!”, i suoi amichetti chiedono sempre con faccia stupita “Cosa?”.

Alla fine è ormai rassegnata a rispondere sempre “No, scusa, insegna economia!”

Ho deciso di dare una risposta “definitiva” e aperta a tutti per capire chi è e cosa fa il fundraiser.

Ti aspettiamo il 22 settembre al workshop gratuito “Lavorare nel Nonprofit? Istruzioni per diventare fundraiser”.

Avrete la possibilità di ascoltare la professione da “chi la fa” e conoscere le opportunità professionali nel terzo settore.

Non puoi mancare. Ci conto.

VM

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/workshopfundraising

 

L’ipocrisia delle Organizzazioni Nonprofit

Ieri in aereo, mentre andavo negli Usa per fare le lezioni alla Columbia University, ho visto un film con Mel Gibson. Il titolo era Mr. Beaver.

Sono rimasto molto colpito da una frase: “Ricominciare da capo non è follia. La vera follia è abbandonarsi alla depressione e fare finta di essere felici”.

E’ esattamente quello che fanno le organizzazioni non profit.

Spesso, troppo spesso, mi trovo davanti a organizzazioni che non stanno andando molto bene dal punto di vista economico. Sono di fronte a una svolta. Ridursi, chiudere o iniziare a fare Fundraising.

E cosa fanno? Niente. Non fanno assolutamente niente. Sono vittime della forza di inerzia.

Incontro dei CDA che preferiscono andare avanti come hanno sempre fatto mentendo di saper mentire quando dicono che le cose, dopo tutto, non vanno così male.

Piuttosto che accettare i rischi di un cambiamento, e fare fundraising è un cambiamento epocale

Leggi tutto

Il Master in Fundraising e il mondo Profit

Master Fund Rising

Tempo fa parlavo con un mio studente sui suoi dubbi sul Master in Fundraising. Mi diceva che comunque il Master in Fundraising dà delle competenze che sono troppo specifiche per essere utilizzati da altre parti.

Forte della mia ultima esperienza di lavoro, gli ho detto…col cavolo.

Gli ho detto che se le aziende curassero veramente i clienti come noi impariamo a trattare bene e curare il donatore, farebbero molti più soldi.
Le aziende profit non hanno la più pallida idea di come trattare il cliente.

Ho visto una azienda che faceva direct email marketing, almeno così aveva la presunzione di fare. In realtà faceva spam.
Il master ti insegna come scrivere, come va strutturata una lettera, una mail.
Mi ha obiettato che sono due cose diverse chiedere una donazione e vendere.
Gli ho risposto che se avessero fato

Leggi tutto

La libertà delle Organizzazioni Nonprofit

Che fatica “liberare” un’organizzazione nonprofit del suo management incompetente. E’ uno sporco lavoro ma è parte del mio lavoro. Far capire al Consiglio di Amministrazione che la persona non è competente, non è in grado, non ha la più pallida idea di cosa vuole dire lavorare in una organizzazione nonprofit è uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare. Far capire al CDA che non contano solo le “belle idee” e le “cose creative” (mi piacerebbe anche a me, ma troppo facile), ma che invece occorre “fare i soldi per sostenere la buona causa” altrimenti si fa solo meno della metà del lavoro…
A volte mi chiedo cosa spinge una persona a diventare direttore generale o segretario generale in una organizzazione nonprofit.
Me lo chiedo sempre, ogni volta che entro in una nuova organizzazione. Ogni volta mi sorprendo.
E sono venti anni che mi occupo di

Leggi tutto

Nelle organizzazioni nonprofit cambiate tutti i “noi” in “voi”

13592207_10153619151811776_7661630589563138569_n

 

Lo dico sempre ai miei studenti del Master in Fundraising. Quando andate in una nuova organizzazione una delle prime cose da fare è quello di prendere una penna rossa e sostituire tutti i “noi” con “voi”.

Ci sono 300000 organizzazioni nonprofit in Italia! In 25 anni di carriera come professionista del fundraising ne ho conosciute tantissime.

E tante, e per tante voglio dire troppe, soffrono della sindrome del piedistallo. Una sindrome che distoglie le organizzazioni dal loro vero obiettivo. Partono bene per carità. Iniziano con una nobile causa. Lavorano anche bene. Ma poi quasi tutte si ammalano della sindrome del piedistallo.
È facile riconoscerle. Basta guardare il loro sito, la loro mission, brochure, manifesti … insomma basta guardare qualsiasi documento e lo troverete pieno di “noi”.

Perché “noi siamo”, “noi abbiamo fatto questo”, “noi siamo una grande organizzazione”, “noi faremo”.

Leggi tutto