Fondazione Adolescere e internet…dialogo sulla consulenza

Più di un anno fa, con il collega ed esperto Francesco Santini fa, tenni due giornate di formazione per Adolescere e parlammo insieme ai componenti di questa fondazione del loro sito.
Devo dire che se ora lo andate a vedere hanno seguito uno per uno tutti i consigli che gli avevamo dato anche in relazione alle potenzialità dei contenuti espressi dai loro dipendenti e dai volontari:

1 – adottare un dominio .org infatto ora il sito è sul dominio http://www.fondazioneadolescere.org/
2 – inserire dei video sulla fondazione (se ne può vedere uno in home page)
3 – software per la gestione dei contenuti del sito gratuito (http://mambo-foundation.org/)
4 – riorganizzazione dei menu laterali e del menu di testata (prima non avevano una chiara sequenza logica che definisse l’importanza delle varie iniziative intraprese da questa Fondazione)
5 – utilizzo su internet dell’enorme archivio fotografico della Fondazione (hanno creato una apposita sezione sul sito che si collega a Flickr, guarda lo slideshow del concerto della loro scuola di musica)
6 – creazione di uno spazio su myspace riguardante la loro attività musicale

Fa piacere che la consulenza / formazione per quanto riguarda internet abbia sicuramente dato i  frutti sperati (anche se a livello di grafica ci si dovrebbe lavorare ancora un po’ su) e che li abbia dati in un tempo consono.
Spesso infatti quando si fa consulenza e formazione si crede che i risultati avvengano da lì a pochi mesi del tipo “ho fatto un corso di fundraising allora sono fundraiser”, oppure “ora che ho un consulente esterno per fare fundraising sicuramente raccoglierò i fondi sperati”. Non è così che funziona, le variabili sono tante, prima di tutto la capacità del fundraiser ma anche la voglia di mettersi in gioco, di accettare critiche, consigli da parte dell’organizzazione nonprofit.
Ne dice bene giustamente Paolo Ferrara in un suo commento nel blog di Daniele Fusi quando parlando di management del nonprofit ne cita alcuni ingredienti “chiarezza di obiettivi, certezza di investimenti, visione strategica e la consapevolezza che dare il massimo paga, sia in termini di risultato di gruppo sia in termini di gratificazioni personali e professionali.”
[Foto di Pinkbelt sotto licenza Creative Commons]

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

7 Comments

  1. Ciao,
    alcuni link del post non funzionano, in particolare quelli relativi al sito web della Fondazione Adolescere
    Grazie
    Alberto

  2. Ciao Valerio,
    innanzitutto volevo ringraziarti per questa “citazione”. I suggerimenti proposti da te e dalla tua equipe (Francesco Santini in particolare) sono stati davvero illuminanti. Qualche aggiunta in stile 2.0 è stata fatta ma molte se ne possono apportare. Mi permetto solo di dire che ogni realtà ha una storia a sé anche in termini di tecnologia web. Mi spiego: per sviluppare il sito abbiamo utilizzato come CMS Mambo e non WordPress, che costituisce l’architettura di molti blog (fra cui il tuo).
    Questo perché più adatto ad esprimere una complessità organizzativa come quella della Fondazione. Lo dico affinché altre realtà onp simili alla mia possano tenere conto delle diverse opportunità offerte dai tantissimi CMS in giro per il web. Ed è tutto davvero molto semplice: lo dice uno che non ha certo grosse competenze tecniche in materia. Grazie di nuovo e a presto.

  3. Grazie Andrea per il tuo commento e per aver condiviso informazioni sui cms che gestiscono il vostro sito. Sono contento che le informazioni date siano state utili. Un saluto a tutta Adolescere! Ciao Valerio

  4. sono d’accordo con Valerio perchè penso che uno dei modi possibili per trasmettere gli “intangibili” (passione, impegno, creatività ed altro che fanno parte di noi)su un sito che può apparire “freddo” sia quello di lavorare su una “calda” grafica. mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Francesco Santini a riguardo.

  5. ciao Laura, come ha detto bene Valerio il vostro sito è notevolmente migliorato nella strategia di comunicazione che avete adottato. Secondo me andrebbe rivista un po’la grafica che arricchirebbe il sito di una usabilità e visibilità maggiore. Inoltre le fotografie e i filmati per me dovrebbero essere in home page e c’è forse ancora troppo spazio bianco (ad esempio attorno al logo, perchè non mettere una foto di persone durante una delle vostre attività? delle foto che girano e che mostrano le tantissime cose che fate e per cui veramente meritate donazioni?). Ci sono anche alcuni termini in inglese non utili (search, photo gallery). Comunque complimenti perchè dietro questi cambiamenti che avete fatto ci vedo proprio il vostro cammino verso il fundraising. ciao e a presto

  6. grazie Francesco per la risposta che leggo solo ora dopo una tre giorni intensa di formazione. Se dovessi pensare ad indicatori di misurazione per le misurazioni di performances di questi tre giorni….beh io ne avrei due: la stanchezza direttamente proporzionale con la “ricchezza” delle relazioni (più intangibili di così). a presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *