Grazie a tutti e ci vediamo al Festival del 2009


Il Festival pare essere andato bene (questo dicono i commenti dei vari blogger relatori e partecipanti al Festival), vedi qui, qui, qui, e qui).
Desidero ringraziare i volontari del Comitato organizzatore del Festival del Fund Raising: Adele Guardigli (coordinatrice della segreteria del Festival), Mariassunta Abbagnara (responsabile rapporto con i relatori), Mariangela Cappiello (responsabile rapporto con i partecipanti), Mauro Picciaiola (ricerca sponsor ed ufficio stampa), Elisa Ponti (responsabile materiale tecnico e sale sessioni), Vittorio Manduchi (grafico, web-editor) e Francesco Santini (web-master e web-editor).
Ringrazio anche i relatori che hanno condiviso con gli altri fundraiser partecipanti le loro esperienze. A tutti un arrivederci al Festival del Fund Raising 2009!!!

Vi lascio con i video e le foto di questa prima edizione e di seguito trovate una serie di ringraziamenti che mi sono pervenuti via email. [
—————————————————————
Con la presente vorrei ringraziare l’Organizzazione tutta per l’ottimo lavoro e l’ospitalità.
Cordialità

Pierluigi
——————————————————————–
Caro Valerio, voglio ancora complimentarmi con tutti voi per la splendida manifestazione che avete organizzato, perfettamente pianificata e molto interessante per tutti. Peccato non aver potuto partecipare a tutte le sessioni perché ognuna meritava. A te comunque, e lo dico sinceramente, il
grande merito di essere riuscito a unire direi tutte le realtà importanti di fund raising. Bravissimi i ragazzi che si sono improvvisati organizzatori ai quali comunque ho espresso di persona i miei complimenti. Splendida la cornice! Basta, credo di aver espresso con molta chiarezza quello che
questa manifestazione mi ha trasmesso. Ti ringrazio ancora per tutto. Spero di incontrarti presto
Con affetto
Annalisa
—————————————————————

Carissimo Valerio,
immagino che starai ricevendo fiumi di messaggi, ringrazimenti, feedback vari.
Faccio la mia parte, quindi, perchè ci tengo: grazie Valerio, di cuore! Ha proprio ragione Francesco (Santini), si è trattato di un pezzo di storia del fundraising italiano e posso dire con soddisfazione di esserci stata anch’io. Allego un piccolo “carteggio” odierno tra me e Raffaele Piccilli, sperando che vada a finire tra tutti gli altri tasselli di gratitudine e soddisfazione che collezionerai dopo il Festival.
Uno dei ricordi più belli? La tua figura, di spalle, che si allontana nel sentiero alberato e pieno di
sole dell’Hotel, tra gli applausi dei tuoi fedelissimi, nel pomeriggio di sabato.
Forte! Buon lavoro, dunque, buon proseguimento e grazie da una piccola operosa formica del non-profit.

Livia
————————————————–
Caro grande capo Valerio!
Complimenti ancora per la riuscitissima prima edizione del Festival ! Conosco per esperienza diretta la complessità di questi eventi , la maggiore complessità della “prima volta” e la delicatezza del fatto che
questa scadenza era anche una importante vetrina di immagine. Forlì è sempre più capitale del fund raising! Lascio a te estendere ad adele, mariassunta, mariangela,elisa,mauro, vittorio ed agli altri ..fiancheggiatori, un grazie per la informazione puntuale e l’aiuto che hanno saputo dare ai relatori e i complimenti per il lavoro fatto.
Tino
—————————————
Gentilissimo prof. Melandri,
volevo ringraziarla per la bella esperienza fatta al Festival del fund raising. E’ stata veramente una
occasione importante per chi opera o “sogna” di operare in questo settore. È stata una opportunità di crescita personale e professionale non indifferente, almeno per me ma credo anche per altri con cui ho avuto modo di parlare. I seminari tenuti da tutte persone veramente in gamba, lo scambio di esperienze che è stato fatto. Veramente una bella esperienza che spero di ripetere il prossimo anno magari anche in maniera attiva dandovi una mano. Sono a disposizione in caso aveste bisogno di una manina.
Come le ho accennato devo ancora terminare il mio percorso di studi a Forlì che è stato un po’ altalenante in particolare negli ultimi due anni perché sono stata impegnata in un lavoro a Roma in una organizzazione in cui venivo ricompensata con un rimborso spese e che nonostante tutto, nonostante le tante difficoltà incontrate, amavo e amo tanto che spero e di tornare. I responsabili mi han detto che mi aspettano ma chissà… ma ora non ci penso perché ho preso un’altra importante decisione. Da settembre sono rientrata a Forlì per completare il percorso di studi nella speranza di frequentare poi
il master . mi mancano sei esami ancora per completare tutto e non so se riuscirò per la data di scadenza di iscrizione al master. Ho letto in altri regolamenti di master che vi è la possibilità di iscriversi anche entro i due mesi dell’inizio delle lezioni per chi si deve laureare. C’è questa
possibilità anche per il master in fund raising?
Io spero, oltre Roma, anche di creare qualcosa nella mia Puglia o comunque nel Sud. C’è modo di sapere una distribuzione dei fund raiser o di chi si dichiara tale o di chi opera nel non profit su tutto il territorio nazionale? Quanti sono i fund raiser che lo fanno professionalmente o anche le agenzie che offrono servizi al non profit e per il fund raising in particolare?
Non le voglio rubare altro tempo.
Grazie ancora e complimenti a lei e a tutto il team che ha lavorato per il festival.
In attesa di incontrarla o risentirla, la saluto cordialmente
Nicla
——————————————
Caro Valerio, voglio complimentarmi ancora con te per l’ottima riuscita dell’iniziativa, che è stata molto interessante, oltre che ben organizzata, sia per i contenuti che come occasione di scambio e di confronto professionale.
Non so se lo valuti un fatto positivo, ma sono uscita dal Convegno con una gran voglia di andare a lavorare per una vera grande organizzazione non profit, perché mi rendo conto che fare il FR nell’ente pubblico sia molto riduttivo e faticoso.
Purtroppo mi rendo conto che le ONG grandi hanno le loro sedi nelle grandi città e io non ho molta possibilità di spostarmi, per lo meno fino a quando mio figlio non sarà più grande. Ma…mai dire mai!
Spero solo, se ripeterai l’evento anche l’anno prossimo, di riuscire a portare qualche dirigente della mia Azienda, perché sarebbe molto utile che si rendessero conto del lavoro che c’è da fare e del potenziale che non riusciamo a sfruttare se non capiamo che occorre investire in risorse umane.
Ho anche pensato che si potrebbe organizzare un workshop qua nella mia Azienda. Che ne pensi? Verresti con qualcuno a raccontare un po’ di cose? Ne parliamo? Anche da programmare per fine 2008 o il 2009 se hai troppi impegni!
Attendo con “ansia” la password per vedere i lavori del convegno.
A presto, buon lavoro. Elisabetta
———————————————–
Caro Valerio,
vorrei ringraziarti ancora per aver organizzato questo Festival.
Per me è stato un preziosissimo momento di formazione, ma anche un incoraggiamento a continuare su questa strada, che in questo momento sento particolarmente difficile e faticosa.
Dai tre giorni a Castrocaro sono tornata con una nuova energia, e soprattutto con un po’ più di fiducia in quello che di buono potrò fare per la nostra scuola, grazie di cuore!
a presto, susanna
———————–

valerio-melandri.jpg

valerio melandri

Autore, consulente, speaker e formatore sul fundraising.
Questo significa che scrivo, consiglio e parlo di fundraising dalla mattina alla sera, aiutando le organizzazioni nonprofit a raccogliere più fondi. Vivo in Italia ma insegno, faccio consulenza, o parlo a convegni anche all’estero.

8 Comments

  1. Gentile Prof. Melandri,
    complimenti a Lei, ai Relatori e ai Volontari tutti per aver organizzato un evento tanto utile quanto piacevole.
    Un caro saluto.
    Fabio Salvatore

  2. Grazie di cuore Prof.Melandri, per aver regalato al panorama del fundraising italiano un evento che a parer mio segnerà una forte crescita per questa splendida professione.
    Finalmente il Festival è stato anche l’occasione per conoscerla di persona e ringraziarla per la sua disponibilità nel dispensare sempre importanti consigli.
    Una 3 giorni che ha permesso di arrichirmi umanamente e professionalmente, tante idee e scambi di esperienze con amici e nuovi amici.
    Spero da qui possa iniziare per tutti i partecipanti una nuova era di crescita…Il terzo settore Italiano lo merita!
    Infine, se le mie attese non sono state tradite, un importante merito lo ha avuto il comitato organizzativo composto da persone splendide, GRAZIE!

    Buon lavoro a tutti

    Un saluto dalla Calabria(Antonio)

  3. Che dire…semplicemente una parola: Grazie!
    Grazie al prof. Melandri che coscientemente e incoscientemente osa…grazie per quello che mi è stato donato, grazie a tutti i volontari, ai relatori, a Stephen Pidgeon, grazie ai cuochi del ristorante perchè era tutto buonissimo (dolci compresi!), grazie al bagno turco perché nella fitta nebbia ho staccato un po’ la spina.
    A presto, all’anno prossimo!

    Raffaele PICILLI

  4. Caro Direttore,

    Fin dal primo annuncio del Festival e conoscendo di che stoffa sono fatte le persone che collaborano con Lei , non ho avuto dubbi sul risultato finale e futuro.
    Da qualche parte ho letto. …” INTERNATIONAL Fundraising Festival – Castrocaro – Italy ”

    Ad Maiora ! ! !

    LR

  5. Caro Valerio,
    che dire, non ci si può che unire al coro: Grazie.
    Grazie per averci riuniti e per aver fatto sì che, almeno nel mio caso, abbia potuto unire volti e gesti a nomi.
    Purtoppo, tantissime cose da sentire e poco tempo hanno fatto sì che non si siano potuti ascoltare e conoscere molti colleghi, sarà per il prossimo anno.
    Grazie anche per averci dimostrato quanto possono fare i volontari: bravissimi, tutto organizzato e gestito egregiamente.
    Infine grazie per avermi invitata come relatrice.
    Un abbraccio e a presto, magari anche prima di Castrocaro 2009.
    Guya

  6. caro professor Melandri, le faccio i miei sinceri complimenti per il festival che ha avuto un successo senza precedenti (anche perchè era la prima edizione). ma i miei complimenti non sono tanto per la parte organizzativa (lì i meriti sono del comitato) quanto per essere riuscito a non trasformare l’evento nel festival di Valerio Melandri, ma nel festival del fund raising.
    e non era una cosa facile: la sua presenza è stata lieve, il suo intervento toccante intelligente e ironico. bravo.
    LP

  7. Carissimo Prof. Melandri,
    mi aggiungo anch’io al coro di complimenti per la buona riuscita del FFR. Devo dire, sono sincero, che inizialmente, quando aveva lanciato l’idea del Festival, ero rimasto un po’ scettico. Come dice giustamente l’ottimo Palmas, c’era il rischio che diventasse il “Festival di Valerio Melandri”, invece così non è stato: ho cominciato a ricredermi quando ho visto il sito con l’elenco dei primi relatori e poi l’ho vissuto sulla mia pelle. BRAVI! Tutti, anche e soprattutto i volontari e qui mi rivolgo in particolare ai miei ex compagni del Master. L’aspetto più apprezzato è stato (e credo di non essere l’unico a pensarla così) la possibilità di incontrare operatori e professionisti di questo bellissimo mondo della raccolta fondi, o se vogliamo del nonprofit in generale. Interessanti anche le sessioni formative, magari avrei preferito personalmente meno lezioni ma più ripetute. Vabbè, ci rifaremo con le slides che attendo impaziente.
    Ancora grazie per questa esperienza e un augurio di iniziare con questa edizione un lungo ciclo di incontri.
    Arrivederci a presto! L.V.

  8. Caro Valerio,
    e’ stato davvero un piacere esserci. La curiosità era tanta e l’evento si e’ rivelato all’altezza delle aspettative.
    Sono contento per il grande risultato raggiunto e sono sicuro non ti fermerai qui. Ti faccio quindi i miei auguri più sinceri.
    Buon lavoro!

    JB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *